Ue, Ecofin a Italia: serve correzione dei conti

Ue, Ecofin a Italia: serve correzione dei conti


L'Italia deve correggere i conti pubblici secondo l’Ecofin, che ha approvato le raccomandazioni della Commissione, pubblicate a maggio, e ha confermato per il nostro Paese la richiesta di un aggiustamento. L’Ecofin ribadisce che per l’Italia , “vi è il rischio di una deviazione significativa dal percorso di aggiustamento raccomandato verso l'obiettivo di bilancio a medio termine nel 2018” e chiede uno sforzo di bilancio strutturale di almeno lo 0,3% del Pil" per quest'anno. Nel 2019, "in vista del debito/Pil sopra il 60% il tasso di crescita nominale della spesa netta primaria non deve eccedere lo 0,1%, in linea con un aggiustamento strutturale dello 0,6% del Pil". 



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it