Ue-Airbus, "22 miliardi di aiuti di stato illegali"

La condanna dell'Organizzazione mondiale del commercio (Wto), Washington potrebbe chiedere a Bruxelles 10 miliardi

Ue-Airbus, "22 miliardi di aiuti di stato illegali"
 Airbus

Ginevra - Il Wto, l'Organizzazione mondiale del commercio, ha condannato l'Unione europea per gli aiuti di stato ad Airbus. L'organizzazione di Ginevra ha definito "illegali" i sussidi concessi da diversi paesi membri dell'Ue al colosso aerospaziale europeo. Piu' in generale ha condannato l'Ue, Germania, Francia e Spagna per i 22 miliardi di dollari che hanno concesso in 10 anni ad Airbus, riconoscendo che questi aiuti hanno generato un "danno reale e sostanziale" alla rivale Boeing. I sussidi riguardano i progetti A300, A310, A320, A330/A340, A330-200, A340-500/600 e A380.

La compagnia aerospaziale Usa Boeing ritiene che Washington potrebbe chiedere a l'Unione europea misure di ritorsione fino a 10 miliardi di dollari l'anno, dopo che il Wto, l'Organizzazione mondiale dei Commercio, ha definito aiuti di stato illegali i sussidi ricevuti da Airbus. Oggi il Wto ha definito "sussidi illegali" i 22 miliardi di dollari che Ue, Germania, Francia, Gran Bretagna e Spagna hanno concesso in 10 anni ad Airbus.

L'Ue "insoddisfacenti conclusioni Wto" - La Commissione europea giudica "insoddisfacenti le conclusioni" dell'Organizzazione mondiale del Commercio che ha definito aiuti di stato illegali i sussidi ricevuti da Airbus. L'esecutivo europeo ha annunciato in una nota che intende analizzare "nel dettaglio" il rapporto del Wto e ha replicato sottolineando che sia la Ue che gli Stati Uniti "hanno diritto di fare ricorso" senza tuttavia specificare il momento in cui sara' presa la decisione. (AGI)