UberPop da gennaio vietato in Francia, ma resta protesta tassisti

(AGI) - Parigi, 15 dic. - UberPop sara' vietato in Francia apartire dal 2015. Lo ha annunciato il ministro dell'Internorispondendo cosi' alla protesta dei tassisti francesi che oggiha mandato in tilt Parigi. "La legge che regolamenta laprofessione del settore dei taxi, e che entrera' in vigore ilprossimo 1 gennaio, e' piu' esigente per questo genere diimprese", ha spiegato alla stampa il ministro Pierre-HenryBrandet dopo aver ricordato che chi mette in contatto clienti eautisti senza i permessi necessari commette uh reato punibilefino a due anni di carcere e 300.000 di multa. "Non

(AGI) - Parigi, 15 dic. - UberPop sara' vietato in Francia apartire dal 2015. Lo ha annunciato il ministro dell'Internorispondendo cosi' alla protesta dei tassisti francesi che oggiha mandato in tilt Parigi. "La legge che regolamenta laprofessione del settore dei taxi, e che entrera' in vigore ilprossimo 1 gennaio, e' piu' esigente per questo genere diimprese", ha spiegato alla stampa il ministro Pierre-HenryBrandet dopo aver ricordato che chi mette in contatto clienti eautisti senza i permessi necessari commette uh reato punibilefino a due anni di carcere e 300.000 di multa. "Non solo sara'illegale l'offerta di quest servizio, ma che' un elemento dipericolosita' anche per il cliente", ha aggiunto Brandetsottolineando l'assenza di un profilo di sicurezza. I tassisti,pero', non sotterrano l'ascia di guerra, almeno "finche' lalegge non sara' scritta", ha fatto sapere Ibrahim Sylla,portavoce della protesta. Uber ha gia' incontrato ostacoli, anche se motivi diversi,in altre citta'. A New Delhi e' finito nella bufera dopo lostupro di una passeggera da parte di un autista. E' vietata inThailandia, Olanda, Spagna mentre Danimarca e Norvegia hannocitato in giudizio la compagnia, cosi' come ieri e' avvenuto aBruxelles. (AGI).