Stop alle vendite di Volkswagen in Usa, il titolo crolla in borsa

(AGI) - Roma - Volkswagen finisce nello scandalo eaffonda in borsa dopo che le autorita' Usa hanno accusato lacasa automobilistica tedesca  

(AGI) - Roma, 21 set. - Volkswagen finisce nello scandalo eaffonda in borsa dopo che le autorita' Usa hanno accusato lacasa automobilistica tedesca di aver falsificato i dati sulleemissioni inquinanti prospettando la possibilita' di una multafino a 18 miliardi di dollari. Il gruppo automobilistico e'accusato di aver progettato un software, montato sullecentraline dei motori 4 cilindri diesel dei marchi Volkswagen eAudi (modelli dal 2009 al 2015) che inganna i controlli sui gasdi scarico.

Il titolo Volkswagen sta crollando a Francoforte,dove e' arrivato a cedere il 22,2% a 126,35 euro. L'ad di Volkswagen ha annunciato di aver ordinatoun'indagine esterna e si e' detto "profondamente dispiaciuto"per la violazione delle regole Usa. L'Environmental ProtectionAgency ha chiesto il richiamo di mezzo milione di auto e unportavoce del gruppo ha fatto sapere che la casaautomobilistica ha sospeso negli Stati Uniti le vendite deimodelli coinvolti che rappresentano il 23% delle vettureVolkswagen vendute negli Usa ad agosto.

"Posso confermare chele vendite sono state interrotte", ha detto il portavoce. Tragennaio e agosto la casa automobilistica ha vendutoquasi 240mila veicoli negli Usa. Il Governo tedesco ha chiesto ai costruttoriautomobilistici di fornire informazioni per verificare che nonci siano state anche in Germania manipolazioni dei datianti-inquinamento, simili a quelle ammesse da Volkswagen negliStati Uniti.

"Ci attendiamo dai costruttori automobilisticiinformazioni affidabili, affinche' la Kba, l'autorita'competente, possa verificare se manipolazioni comparabiliabbiano avuto luogo anche in Germania o in Europa", ha dettoAndreas Kubler, portavoce del ministero dell'Ambiente. (AGI)