Saldi: Confesercenti, avvio lento, ha acquistato un italiano su 3

(AGI) - Roma - Le temperature insolitamente basseregistrate all'inizio dell'estate hanno pesato sulla partenzadella stagione dei saldi, tanto che nei primi  [...]

Saldi: Confesercenti, avvio lento, ha acquistato un italiano su 3
(AGI) - Roma, 19 lug. - Le temperature insolitamente basseregistrate all'inizio dell'estate hanno pesato sulla partenzadella stagione dei saldi, tanto che nei primi 15 giorni diofferte ha fatto acquisti un italiano su tre, mentre il 38% lofara' nelle prossime settimane. E' quanto emerge dall'indaginecondotta da Confesercenti con Swg su consumatori ecommercianti. "I saldi fino ad ora hanno mostrato un andamentopiu' lento rispetto alle edizioni precedenti: il 67% degliitaliani ha detto di voler partecipare alle vendite di finestagione di quest'anno, ma solo il 29% lo ha gia' fatto nelleprime due settimane, mentre il 38% ha detto di voler sfruttarel'occasione nei prossimi giorni", si apprende dall'indagine, "icommercianti sperano in una ripresa, aiutati dallo ristabilirsidelle condizioni meteo". Il 52% di chi ha acquistato ha dichiarato di aver spesocome o piu' dello scorso anno, mentre il restante 48% haridotto la spesa. In particolare, la maggior parte deiconsumatori sembra essersi orientata su acquisti di fascia'media': il 67% ha evidenziato di aver investito in accessoritra i 50 e i 200 euro, per una spesa media di 105,5 euro. Maappaiono in crescita gli acquisti low-cost: quasi 1 italiano su4, per ora, ha infatti investito circa 50 euro nei saldi. Lamaggior parte dei consumatori ha effettuato gli acquisti neiweekend: il 34% nel primo fine settimana, il 36% nel secondo,mentre solo il 30% ha acquistato negli altri giorni. "Dall'indagine", spiega Roberto Manzoni, presidente diFismo Confesercenti, "emerge che i negozi hanno ancora un'ampiagamma di offerta disponibile, con un buon assortimento, chegarantisce la possibilita' per i consumatori di fare buoniaffari. La partenza dei saldi e' stata finora deludente: gliitaliani appaiono ancora prudenti e l'avvio dell'estate,segnato dal maltempo, ha frenato la voglia di rinnovare ilguardaroba. La speranza e' che, con l'arrivo del caldo, daquesto weekend si possa finalmente iniziare a recuperare". "Icommercianti si stanno attrezzando: uno su quattro offrira'sconti del 50%, e alcuni imprenditori stanno pensando a scontispeciali per stimolare gli acquisti infrasettimanali eriportare i clienti nei centri urbani. Ma il 56% deglioperatori attende dalla politica un intervento per il rilanciodei consumi", aggiunge Manzoni, "e' infatti prioritariospezzare l'attuale circolo vizioso: i clienti non hannorisorse, ed aumentano gli operatori del commercio insofferenza, soprattutto tra i negozi dei centri urbani. Ilrisultato e' il rischio concreto di vedere accelerarel'emorragia di negozi moda, con la conseguente perdita delsaper fare italiano che da sempre contraddistingue la moda Madein Italy". (AGI)ì.