Ryanair: al via sciopero in Europa, 600 voli cancellati

Ryanair: al via sciopero in Europa, 600 voli cancellati

Due giorni di passione per chi deve volare con Ryanair a causa dello sciopero del personale di cabina in Spagna, Italia, Belgio e Portogallo proclamato per oggi e domani. La compagnia irlandese ha dovuto annullare 600 voli e circa 100.000 viaggiatori sono stati rimborsati o trasferiti su altri aerei. Il paese più colpito è la Spagna dove si calcola siano circa 1.800 i lavoratori che hanno incrociato le braccia. I sindacati chiedono le medesime condizioni di lavoro per i dipendenti contrattualizzati e gli interinali e l'applicazione della legislazione di ciascun specifico paese d'impiego. Ryanair intende invece applicare soltanto le norme irlandesi.

Le ragioni dello sciopero  

Filt Cgil e Uiltrasporti, riporta La Stampa, denunciano che Ryanair si è finora rifiutata di negoziare pur essendo le sigle "maggiormente rappresentativi tra i suoi dipendenti in Italia". Chiedono "£il diritto ad un contratto collettivo e il riconoscimento dei diritti dei lavoratori". Ma la battaglia di Ryanair contro gli scioperi è più ampia: la low cost irlandese, insieme a Iag, easyJet e Wizz Air, ha presentato una denuncia alla Commissione europea contro la Francia per gli scioperi dei controllori del traffico aereo perché limitano il principio fondamentale della libera circolazione all’interno dell’Ue. 



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it