Le condizioni di Marchionne restano gravi

Le condizioni di Marchionne restano gravi 
 (Afp)
 Sergio Marchionne

Restano gravi le condizioni di Sergio Marchionne, ricoverato da fine giugno in una clinica a Zurigo, dove ha subito un intervento chirurgico. Ieri la notizia dell'abbandono anticipato del gruppo Fca, che Marchionne ha guidato per 14 anni, ha destato commozione e numerosissimi attestati di stima da tutto il mondo per il manager che ha portato l'azienda ai vertici internazionali. Ieri, al termine dei cda che hanno nominato i successori di Marchionne alla guida di Fca, Cnh e Ferrari, una nota del gruppo ha comunicato "con profonda tristezza che in settimana sono sopraggiunte complicazioni inattese durante la convalescenza post operatoria, aggravatesi ulteriormente nelle ultime ore. Per questo motivo il dottor Marchionne non potrà riprendere la sua attività lavorativa".



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it