Psa compra Opel-Vauxhall, come cambia l'Europa dell'auto

Un'operazione da 1,3 miliardi che fa nascere il secondo colosso del Vecchio continente dopo Volkswagen

Psa compra Opel-Vauxhall, come cambia l'Europa dell'auto
 Psa compra Opel-Vauxhall (Afp)

La francese Psa ha acquisito il ramo europeo di General Motors, che comprende i marchi Opel e Vauxhall brands. L'acquisto è stato perfezionato per la somma di 1,3 miliardi di euro. In un comunicato, Psa ha reso noto di aver comprato anche le operazioni finanziarie di Gm Europe per 900 milioni di euro grazie a un accordo con Bnp Paribas.

 

Nasce secondo produttore europeo di auto

Con l'acquisizione nasce il secondo produttore automobilistico europeo, dopo la tedesca Volkswagen. Psa spodesta così la rivale Renault. Sommando 1,3 miliardi di euro destinati all'acquisto di Opel e Vauxhall e i 900 milioni destinati ad acquisire le operazioni finanziarie di Gm, il valore complessivo dell'operazione di Psa raggiunge i 2,2 miliardi di euro.

La casa francese dei marchi Peugeot e Citroen, assume in questo modo il controllo di sei stabilimenti di assemblaggio vetture e di cinque fabbriche di componenti automobilistiche, con un totale di 40.000 addetti. Il piano di acquisizione di Psa era stato rivelato a metà febbraio.

Psa compra Opel-Vauxhall, come cambia l'Europa dell'auto
 Andamento vendite in Europa e nel mondo di PSA e General Motors (Afp)

Cosa si aspetta Psa dall'acquisto di Opel

Come riporta Bloomberg Psa e General Motors hanno detto di aspettarsi:
  • che la fusione con Opel arrivi a generare 1,7 miliardi di euro di risparmi annui entro il 2026
  • che Opel frutti un margine operativo del 2 per cento entro il 2020
  • che il margine operativo diventi del 6 per cento entro il 2026


 

L'operazione piace ai Mercati 

Il gruppo francese Psa vola in borsa dopo l'annuncio dell'acquisizione del ramo europeo di General Motors che comprende i marchi Opel e Vauxhall. 
Il titolo, nei primi scambi alla Borsa di Parigi, ha guadagna toil 3,17% a 19,67 euro.