Per l'ex ministro Padoan c'è un pericolo spread a 350 punti. "Come qualche mese fa"

Intervista dell'economista dem a Repubblica. "L'Italia è oggi il paese più fragile dell'Ue e un esecutivo 'salviniano' aggraverebbe molto la situazione"

pericolo spread padoan
Agf
 Pier Carlo Padoan

"Il dibattito di queste ore sulla creazione o meno di un nuovo governo dà per scontato che la situazione economica si possa gestire e che la manovra che si sta avvicinando non sarà lacrime e sangue. Ma né la prima, né la seconda cosa sono scontate: l'Italia è oggi il paese più fragile dell'Ue e un esecutivo 'salviniano' aggraverebbe molto la situazione; proprio l'arrivo di Salvini al governo produrrebbe poi una manovra lacrime e sangue".

Lo dice in una intervista a La Repubblica l'ex ministro dell'Economia dei governi Renzi e Gentiloni, Pier Carlo Padoan. Salvini, avverte, "che sia sincero o no, con la sua irresponsabilità premeditata sta promettendo cose insostenibili. Stiamo tornando al quadro politico ed economico di qualche mese fa quando lo spread sfiorò i 350 punti".



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it.
Se invece volete rivelare informazioni su questa o altre storie, potete scriverci su Italialeaks, piattaforma progettata per contattare la nostra redazione in modo completamente anonimo.