Pensioni: Inps, prefetti godono di trattamento particolare

(AGI) - Roma, 2 ott. - I prefetti godono di un trattamentopensionistico "particolare non solo rispetto ai lavoratoridipendenti privati, ma anche rispetto ai dipendenti pubblici",in quanto godono di "sei aumenti periodici che si aggiungonoalla pensione gia' determinata e corrispondenti mediamente adun importo di circa il 15% della retribuzione rapportataall'anzianita' contributiva posseduta". E' quanto si legge inuna nota dell'Inps, nell'ambito della cosiddetta operazionetrasparenza 'Inps a porte aperte'. "Il personale della carriera prefettizia non appartiene aduna gestione previdenziale a se stante - spiega l'Inps - Tuttavia gode di un trattamento particolare non solo

(AGI) - Roma, 2 ott. - I prefetti godono di un trattamentopensionistico "particolare non solo rispetto ai lavoratoridipendenti privati, ma anche rispetto ai dipendenti pubblici",in quanto godono di "sei aumenti periodici che si aggiungonoalla pensione gia' determinata e corrispondenti mediamente adun importo di circa il 15% della retribuzione rapportataall'anzianita' contributiva posseduta". E' quanto si legge inuna nota dell'Inps, nell'ambito della cosiddetta operazionetrasparenza 'Inps a porte aperte'. "Il personale della carriera prefettizia non appartiene aduna gestione previdenziale a se stante - spiega l'Inps - Tuttavia gode di un trattamento particolare non solo rispettoai lavoratori dipendenti privati, ma anche rispetto aidipendenti pubblici poiche' al personale di questa categoriasono attribuiti sei aumenti periodici che si aggiungono allapensione gia' determinata e corrispondenti mediamente ad unimporto di circa il 15% della retribuzione rapportataall'anzianita' contributiva posseduta. Il personale dellacarriera prefettizia, in quanto dipendente civile dello Stato,e' iscritto alla cassa per i trattamenti pensionistici deidipendenti dello Stato (CTPS), istituita il 1° gennaio 1996,come gestione separata dell'Inpdap. La soppressionedell'Inpdap, dal 1° gennaio 2012, ha determinato iltrasferimento dei Fondi gestiti all'Inps". (AGI) (AGI) - Roma, 2 ott. - La CTPS, ricorda l'Istituto, "e' gestitacontabilmente in maniera unitaria, senza evidenza contabileseparata per categorie di iscritti/pensionati. Pertanto, non e'possibile esporre alcun dato sulla situazione economica epatrimoniale per i soli dipendenti civili dello Statoappartenenti alla carriera prefettizia". Le principali differenze con il Fondo Pensioni LavoratoriDipendenti (FPLD) possono essere cosi' sintetizzate: fino al 31dicembre 1992: la pensione era calcolata sulla base dellaretribuzione tabellare dell'ultimo giorno di servizio,maggiorata del 18%; non esistevano tetti retributivi, che sonostati parzialmente introdotti dal 1993 ed integralmenteallineati a quelli in vigore nel FPLD nel 1998. L'aliquota direndimento e' del 2,33% fino al 15° anno di anzianita' edell'1,80% dal 16° anno in poi. Tali aliquote si applicano: ofino al 31 dicembre 2011 per chi ha almeno 18 anni dianzianita' di servizio al 31.12.1995; o fino al 31 dicembre1995 per chi aveva anzianita' inferiori a tale data. A tutto ilpersonale della carriera prefettizia, come sopra ricordato,sono attribuiti sei aumenti periodici, che si aggiungono allapensione gia' determinata. Alcuni simulazioni compiutedocumentano come le pensioni di vecchiaia e anzianita' delpersonale della carriera prefettizia si rapportano con leprestazioni che sarebbero state erogate applicando il metodocontributivo. Sebbene il campione sia ridotto si nota unariduzione media dell'ordine del 40% sulla pensione lorda".(AGI).