Padoan: Ue sostenga nostro sforzo riforma senza precedenti

(AGI) - Roma, 21 nov. - "Sono fiducioso che lo sforzo diriforma senza precedenti attualmente intrapreso dall'Italiasara' sostenuto con chiarezza dalle istituzioni europee". E'quanto scrive il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan inuna lettera inviata al commissario europeo per gli Affarieconomici e monetari, Pierre Moscovici, e quello all'Euro e alDialogo sociale, Valdis Dombroviskis. "Il governo e'determinato nel portare avanti l'intera agenda", aggiungePadoan, "sono convinto che un'applicazione di successo dellastrategia sara' benefica sia per l'Italia che per tuttal'economia europea". Padoan scrive che "Il Governo italiano e' fermamenteimpegnato ad affrontare le radicate

(AGI) - Roma, 21 nov. - "Sono fiducioso che lo sforzo diriforma senza precedenti attualmente intrapreso dall'Italiasara' sostenuto con chiarezza dalle istituzioni europee". E'quanto scrive il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan inuna lettera inviata al commissario europeo per gli Affarieconomici e monetari, Pierre Moscovici, e quello all'Euro e alDialogo sociale, Valdis Dombroviskis. "Il governo e'determinato nel portare avanti l'intera agenda", aggiungePadoan, "sono convinto che un'applicazione di successo dellastrategia sara' benefica sia per l'Italia che per tuttal'economia europea". Padoan scrive che "Il Governo italiano e' fermamenteimpegnato ad affrontare le radicate debolezze strutturalidell'economia ed e' attualmente intento nell'applicazione diun'agenda di riforme vasta e di ampio respiro allo scopo didare al Paese l'organizzazione istituzionale e le regole e gliincentivi piu' appropriati per stimolare la crescita, lacompetitivita' e l'occupazione". Il debito pubblico italiano e' "secondo tutti gliindicatori chiave di lungo termine, piu' sostenibile di quellidella maggior parte dei paesi della Ue dal momento che levulnerabilita' derivanti dall'invecchiamento della popolazionesono state affrontate con una riforma delle pensioni di largorespiro e con stretti controlli sulla spesa sanitaria" scriveil ministro.Le dinamiche del debito pubblico italiano, rileva Padoan,restano "influenzate negativamente da una crescita nominalemolto debole e altri fattori rilevanti indipendenti dallapolitica fiscale nazionale", quali "il contributo ai programmidi stabilita' finanziaria dell'Eurozona, il pagamento degliinteressi sul debito e la crescita nominale negativa del Pil".Secondo Padoan "Ridurre il fardello del debito pubblico eliberare risorse per usi piu' produttivi e' decisamenteessenziale per un ritmo di crescita bilanciato e ragionevole",ha aggiunto il ministro, sottolineando come "il consolidamentofiscale abbia gia' raggiunto risultati impressionanti" e come"la sostenibilita' fiscale resti un pilastro chiave dell'agendadi riforme" del governo. Attraverso l'aumento dell'occupazione, il Jobs Act"aumentera' la sostenibilita' di lungo termine del sistemapensionistico" che e' "gia' uno dei piu' solidi grazie alleriforme passate". Il provvedimento, ha aggiunto Padoan,"consentira' una risposta piu' rapida nell'aggiustamento dellaproduzione ai cambiamenti ciclici e strutturali, con effettibenefici sugli investimenti e la partecipazione al mercato dellavoro". Il ricavato del programma di privatizzazioni del governosara' pari allo 0,7% del Pil tra il 2015 e il 2017 e "sara'interamente destinato alla riduzione del debito". (AGI).