Omc2015: numeri da record per la manifestazione, 21mila presenze

(AGI) - Ravenna, 27 mar. - Presenze record alla XII edizionedell'Offshore Mediterranean Conference & Exhibition - OMC 2015- che si e' chiusa oggi, al Pala De Andre', di Ravenna con20.000 presenze, il 35% in piu' rispetto al 2013. Raddoppiatonell'arco di 10 anni anche il numero degli espositori: 687 (il30% in piu' rispetto alla passata edizione del 2013),provenienti da 34 Paesi non solo del Mediterraneo (Algeria,Egitto, Libia), ma anche dell'Africa Subsahariana (Congo,Angola Mozambico) e del Medio Oriente (Qatar) su un'areaespositiva di 25mila mq, il 30% piu' del 2013. Presenti tuttele maggiori

(AGI) - Ravenna, 27 mar. - Presenze record alla XII edizionedell'Offshore Mediterranean Conference & Exhibition - OMC 2015- che si e' chiusa oggi, al Pala De Andre', di Ravenna con20.000 presenze, il 35% in piu' rispetto al 2013. Raddoppiatonell'arco di 10 anni anche il numero degli espositori: 687 (il30% in piu' rispetto alla passata edizione del 2013),provenienti da 34 Paesi non solo del Mediterraneo (Algeria,Egitto, Libia), ma anche dell'Africa Subsahariana (Congo,Angola Mozambico) e del Medio Oriente (Qatar) su un'areaespositiva di 25mila mq, il 30% piu' del 2013. Presenti tuttele maggiori Oil Companies europee, del Nord Africa e del MedioOriente (Eni, Edison, Total, Shell, Sonatrach, EGPC, EGAS, NOC,Crosco, Ina, Qatar Petroleum). Boom sui social: nell'ultimasettimana ci sono state 62.000 visualizzazioni su Facebook,4.000 visualizzazioni su Linkedin, 700 tweet con l'hashtag#OMC2015."Numeri importanti che confermano l'interesse deiPaesi del Mediterraneo verso la vetrina dell'oil&gas diRavenna", ha dichiarato il Presidente di OMC 2015 InnocenzoTitone, chiudendo i lavori. "Da OMC 2015 gli operatori delsettore e i rappresentanti dei Paesi produttori hannoconfermato il loro impegno per lo sviluppo e la crescitadell'industria petrolifera, che negli ultimi 20 anni si e'concentrata su ricerca, sviluppo, innovazione e nuovetecnologie per aumentare la sostenibilita' delle attivita'estrattive. Abbiamo i piu' alti e restrittivi standardinternazionali in campo di sicurezza - ha aggiunto Titone - maabbiamo anche molte eccellenze tecnologiche italiane nelsettore oil& gas". .