Ocse, Pil rallenta +0,3% II trimestre, Italia a quota zero

Ocse, Pil rallenta +0,3% II trimestre, Italia a quota zero
Ocse 

Roma - Il Pil dei paesi Ocse rallenta al +0,3% congiunturale nel secondo trimestre dal +0,4% dei precedenti tre mesi, mentre in Italia l'economia frena su base trimestrale a quota zero da +0,3. E' quanto emerge dai dati dell'istituto parigino che raggruppa ai paesi piu' avanzati. Anche la crescita dell'Eurozona arretra da +0,6% a +0,3%, mentre l'Unione europea rallenta da +0,5% a +0,4%. In frenata anche Germania e Francia che passano da +0,7% a, rispettivamente, +0,4% e quota zero. Crescono invece gli Usa, che passano da +0,2% a +0,3%, mentre perde colpi il Giappone il cui Pil si contrae, passando da +0,5% a quota zero. Su base tendenziale i paesi dell'area Ocse rallentano da +1,7% a +1,6% nel secondo trimestre. L'Italia frena da +1% a +0,7%. Frena da +1,7% a +1,6% l'Eurozona e resta stabile a +1,8% l'Ue. In rialzo la Francia da +1,3% a +1,4% e giu' la Germania da +1,8% a +1,7. In calo anche gli gli Usa da +1,6% a +1,2%, mentre il Giappone avanza da +0,1% a +0,6%. (AGI)