Stellantis chiude accordo con TheF per network ricarica europeo

Stellantis chiude accordo con TheF per network ricarica europeo

La rete sarà aperta a tutti ma con privilegi per i possessori delle auto del gruppo

Stellantis chiude accordo con TheF per network ricarica 

AGI - Stellantis, tramite la società Fca Italy e il coordinamento della Business Unit e-Mobility, e TheF Charging annunciano la firma di una partnership per la realizzazione in Europa di un network di ricarica pubblico accessibile a tutti i veicoli elettrici e che riservi condizioni esclusive per i clienti Stellantis.

Dal 2021 e fino al 2025, le due società collaboreranno nello sviluppo del network di ricarica, principalmente di tipo quick, in oltre 15.000 sedi in Europa e in due milioni di posti auto, mentre cllienti, proprietari e gestori delle località selezionate “verranno coinvolti attivamente per definire soluzioni di ricarica su misura per ogni tipologia di sede e clientela”. 

È di ieri, inoltre, la notizia della joint venture di Stellantis e LG Energy Solution per la produzione di batterie agli ioni di litio in Nord America: il nuovo impianto avrà una capacità di produzione annuale di 40 gigawattora e l'avvio è previsto per il primo trimestre del 2024.

"Questa joint venture - afferma il gruppo automobilistico - avrà come risultato la creazione di un nuovo impianto per la produzione di batterie, che contribuirà a raggiungere l'obiettivo di Stellantis di portare le vendite di veicoli elettrificati a oltre il 40% del totale negli Stati Uniti entro il 2030".

Le batterie prodotte nel nuovo impianto saranno fornite agli stabilimenti di assemblaggio Stellantis negli Stati Uniti, in Canada e in Messico per l'installazione sui veicoli elettrici di prossima generazione, che vanno dagli ibridi plug-in ai veicoli full electric a batteria, venduti nell'ambito del portfolio dei marchi Stellantis.

La gigafactory aiuterà il gruppo a "raggiungere, come minimo, un totale di 260 gigawattora di capacità entro il 2030".

A sottolinearlo, commentando l'annuncio, l'ad della casa automobilistica, Carlos Tavares, secondo cui la nuova mossa "è un'ulteriore dimostrazione del fatto che stiamo mettendo in atto la nostra inarrestabile tabella di marcia verso l'elettrificazione e stiamo dando seguito agli impegni presi in occasione dell'evento EV Day di luglio".

Stellantis prevede di investire più di 30 miliardi di euro entro il 2025 nell'elettrificazione e nello sviluppo software e punta a mantenere il 30% di efficienza in più rispetto alla media del settore nel rapporto tra la spesa totale di ricerca e sviluppo e in conto capitale rispetto ai ricavi.