Tridico: possibile lavorare in smart working anche dopo la pandemia

Tridico: possibile lavorare in smart working anche dopo la pandemia

Il presidente dell'Inps spiega che si potrà mantenere  "almeno quando si può lavorare per obiettivi", e fa l'esempio dell'Istituto: "Da noi è stato utilizzato fino al 95% con una produttività cresciuta del 27%"

tridico lavoro smart working possibile dopo pandemia

© Pierpaolo Scavuzzo / AGF - Pasquale Tridico

AGI - "Per me lo smart working è una realtà e un modo di lavoro possibile anche nel periodo post pandemico, mi auguro che gli indirizzi governo si orientino in questo senso, almeno quando si può lavorare per obiettivi". Lo ha detto il presidente dell'Inps, Pasquale Tridico, durante un evento online dell'Ansa 'Dal buon lavoro al lavoro buono: Recovery e responsabilità'.

Per quanto riguarda l'Inps, precisa Tridico, "noi siamo passati dal 10% al 95% del personale in smart working a marzo 2020. Lo abbiamo utilizzato ampiamente, e sapete quanto l'istituto ha lavorato in questo periodo".

E conclude: "Abbiamo pagato 14 milioni di persone nel 2020 per circa 35 miliardi di spesa aggiuntiva rispetto ai 42 milioni di utenti che mensilmente paghiamo. E abbiamo prodotto performance più elevate rispetto al 2019 del 27% con un impatto positivo sulla produttività aziendale".