L'auto non riparte: a maggio -57% immatricolazioni in Europa

L'auto non riparte: a maggio -57% immatricolazioni in Europa

Per Fca a maggio le vendite cadono del 57% nell'area Ue-Efta e Gran Bretagna su base annua, e del 49,9% nei primi 5 mesi

auto calo immatricolazioni europa maggio

Jeep del gruppo FCA prodotte a Melfi

AGI - A maggio in Europa (Ue+Gb+Efta) le vendite di nuove auto sono scese del 58,6% rispetto allo stesso mese del 2019, attestandosi a 623.812 unità. In Italia la discesa è stata del 49,6% a 99.711 unità.

Nei 5 mesi da gennaio a maggio le immatricolazioni in Europa sono calate del 42,8% a 3.969.714. In Italia la contrazione è stata del 50,4%. I dati sono stati forniti dell'Acea, l'associazione del costruttori europei. Il mercato che a maggio registra il peggior risultato è il Regno Unito (-89%), seguito da Spagna (-72,7%), Francia (-50,3%), Italia (-49,6%) e Germania (-49,5%).

Per Fiat Chrysler Automobiles a maggio le vendite auto a quota -57% nell'area Ue-Efta e Gran Bretagna su base annua e -49,9% nei primi 5 mesi dell'anno per l'impatto della pandemia di Covid. Secondo Acea, Fca ha immatricolato 44.099 auto contro le 101.498 del 2019, mentre nei primi 5 mesi dell'anno sono state vendute 225.592 auto nuove contro le 450.402 dei primi 5 mesi del 2019. Lo scorso mese la quota mercato è stata del 7,1% contro il 7% di maggio 2019; nei 5 mesi la quota è scesa a 5,7% da 6,5% dello stesso periodo del 2019.