Ad aprile crollo dei ricavi per Alitalia

Ad aprile crollo dei ricavi per Alitalia

A marzo la compagnia ha registrato un calo dei ricavi da vendita del 76,5% mentre ad aprile addirittura del 97% rispetto all'anno precedente mentre il coefficiente medio di riempimento, sempre in questo mese, non è arrivato al 21%

alitalia crollo ricavi aprile​

© Hermes Images / Agf 
- Alitalia

Crollano i ricavi di Alitalia a marzo e aprile. "Non sono passati nemmeno 4 mesi dall'ultima mia audizione a gennaio. Il quadro macro è completamente modificato. In particolare per il settore trasporti e turismo sembra passato un periodo interminabile", ha affermato il commissario straordinario di Alitalia Giuseppe Leogrande in audizione in Commissione Trasporti della Camera.

Basti pensare che a marzo la compagnia ha registrato un calo dei ricavi da vendita del 76,5% mentre ad aprile addirittura del 97% rispetto all'anno precedente mentre il coefficiente medio di riempimento, sempre in questo mese, non è arrivato al 21%. 

Il commissario ha ricordato come abbia fatto richiesta per la cassa integrazione che coinvolgerà in totale (compresa CityLiner, la compagnia regionale) 6.828 lavoratori, oltre la metà di tutto il personale.  

Newco avrà flotta di 92 aerei 

La newco - che potrebbe partire il primo giugno, anche se la data è un "obiettivo ambizioso", ha spiegato Leogrande - avrà una flotta di 92 aerei. In totale le newco, ha precisato il commissario, saranno due una prenderà in affitto CityLiner e l'altra Alitalia. Una flotta di 92 aerei, ha assicurato il commissario, "non prevede alcuna contrazione dell'attivitaà ordinaria una volta usciti dal lockdown". "Al momento invece sono operativi circa 30 aerei per 6 ore volo al giorno. Siamo nel picco massimo della contrazione dell'operatività", ha osservato. 

Otto manifestazioni di interesse 

Leogrande ha poi confermato che sono arrivate otto manifestazioni di interesse mentre sul piano industriale e sulla alleanza transatlantica con Delta Airlines l'ultima parola spetterà alla nuova proprietà. Per il 'lotto unico' sono tre le manifestazioni di interesse: si tratta di Sinergy Gruop, Almaviva e Us Aerospace Partners. Per il settore handling sono arrivate manifestazioni da parte di Avia Partner, Airport Handling e Asc Handling mentre per la manutenzione le offerte sono state di Atitec e da Asc Handling. Per un totale di otto offerte.

Leogrande ha detto poi di aver incontrare l'imprenditore sudamericano German Efromovich che già lo scorso anno aveva manifestato il suo interesse per l'aviolinea. "Ho incontrato Efromovich - ha raccontato - effettivamente lui, con la sua Synergy Group, ha manifestato in epoca ante covid un forte interesse per l'ingresso in Alitalia. Siamo ancora a livello di manifestazione di interesse che non preclude che il tavolo si riapra. Su certe domande Efromovich è stato un po' sfuggente", ha aggiunto il commissario. "Gli ho detto che e' necessaria la massima trasparenza sulle fonti di disponibilità e sugli impegni", ha osservato Leogrande precisando che "non c'è comunque alcuna preclusione".