Mps: lancia emissione covered bond per 750 mln

(AGI) - Roma, 20 ott. - Banca Monte dei Paschi di Siena tornasui mercati internazionali lanciando una nuova emissioneobbligazionaria di Obbligazioni Bancarie Garantite destinateall'euromercato. L'emissione - spiega una nota - rappresenta ilprimo collocamento di OBG da parte di Banca Monte dei Paschi diSiena dopo la modifica del Programma a "conditional passthrough" realizzata lo scorso giugno e conferma la capacita'della Banca di accedere con successo al mercato internazionale. L'operazione e' stata annunciata al mercato comeun'emissione benchmark con un'indicazione di prezzo iniziale inarea mid swap +85 punti base. Il libro degli ordini e'

(AGI) - Roma, 20 ott. - Banca Monte dei Paschi di Siena tornasui mercati internazionali lanciando una nuova emissioneobbligazionaria di Obbligazioni Bancarie Garantite destinateall'euromercato. L'emissione - spiega una nota - rappresenta ilprimo collocamento di OBG da parte di Banca Monte dei Paschi diSiena dopo la modifica del Programma a "conditional passthrough" realizzata lo scorso giugno e conferma la capacita'della Banca di accedere con successo al mercato internazionale. L'operazione e' stata annunciata al mercato comeun'emissione benchmark con un'indicazione di prezzo iniziale inarea mid swap +85 punti base. Il libro degli ordini e'cresciuto rapidamente superando nella mattinata gli 800 milionidi euro. L'operazione, di ammontare pari a 750 milioni di euro,ha un rating atteso pari A2 di Moody's, BBB di Fitch e AH diDBRS ed e' destinata ad investitori istituzionali qualificati ead intermediari finanziari. L'obbligazione, la cui scadenza e' 20 gennaio 2022, prevedeuna cedola annuale pari al 1,25%. Tenuto conto del prezzo diriofferta "sotto la pari", fissato in 99,244%, il rendimento ascadenza risulta del 1.377% annuo. La data di regolamento e'prevista per il 28 ottobre 2015. Il collocamento dell'operazione e' stato curato da J.P.Morgan, MPS Capital Services, RBS e Unicredit Bank in qualita'di Joint Lead Managers and Bookrunners. L'emissione e' stata distribuita a 45 investitoriistituzionali, residenti in prevalenza in Italia (70%), UK edIrlanda (19%), Germania e Austria (3%) e Francia (3%)evidenziando un diffuso interesse da quasi tutti i Paesidell'Eurozona. La tipologia degli investitori ha visto le Banche Centralied Istituzioni Pubbliche primeggiare con il 47% dell'emissioneseguiti da Fund Managers (29%), e dalle Banche (21%). (AGI)-