Montezemolo da' l'addio alla Ferrari, tra le lacrime

(AGI)- Maranello, 10 set. - "Il 13 ottobre sara' il mioultimo giorno di scuola: si tratta ancora di lavorare sodo daparte mia, abbiamo il salone di Parigi dove presenteremo lanuova speciale spider quindi c'e' ancora tanto da fare": soloun accenno di commozione nel discorso di commiato di LucaCordero di Montezemolo dopo 23 anni alla guida della Ferrari diMaranello, che saluta e fa il bilancio della sua esperienza afianco di Sergio Marchionne, l'amministratore delegato di Fcache ne prendera' il posto. Ma le lacrime scenderanno poco doponel saluto in fabbrica con i capi,

(AGI)- Maranello, 10 set. - "Il 13 ottobre sara' il mioultimo giorno di scuola: si tratta ancora di lavorare sodo daparte mia, abbiamo il salone di Parigi dove presenteremo lanuova speciale spider quindi c'e' ancora tanto da fare": soloun accenno di commozione nel discorso di commiato di LucaCordero di Montezemolo dopo 23 anni alla guida della Ferrari diMaranello, che saluta e fa il bilancio della sua esperienza afianco di Sergio Marchionne, l'amministratore delegato di Fcache ne prendera' il posto. Ma le lacrime scenderanno poco doponel saluto in fabbrica con i capi, i quadri intermedi e glioperai ai quali ha voluto comunicare personalmente la suadecisione, prima di un nuovo salto in ufficio per riponderealla mail di saluto. "Inutile guardare indietro- aveva dettoMontezemolo parlando a fianco di Marchionne, ricordando levittorie le vittorie e i momenti piu' belli della sua carrieracon la Rossa- l'orgoglio e' che io oggi esco da una aziendache spero chiuda quest'anno con dei risultati veramenteimportanti , che dara' un contributo di rilievo a questomomento eccezionale: con Sergio ci siamo parlati molto inquesti due giorni - ha detto ancora Montezemolo - c'eranostate un po' di incomprensioni a cavallo del week end e poi lasosta di Alsonso con l'unico motore rotto a Monza non haaiutato. Detto questo per me e' una giornata importantissima -ha proseguito il presidente uscente - per me la Ferrariassieme alla mia famiglia e' la cosa piu' importante della miavita". E ancora: "Ci sono tutte le premesse per il rilancio diun nuovo ciclo in F1 che va ricostruito , rafforzato: usciamoda un anno molto brutto - ha ricordato Montezemolo - mentalmente perche' abbiamo trascurato o sottovalutatol'importanza, la difficolta'd i questo sistema di motore nuovo, non e' un motore tradizionale: credo che questo sia il veroproblema". Pensando al futuro : "abbiamo finalmente unagalleria del vento che ci permette da qualche mese di lavorarenella nostra galleria sulla nuova macchina: credo ci siano -ha concluso Montezemolo - tutte le premesse per un lavoro duro per creare le premesse per tornare presto a vincere: come e'giusto e necessario e , da parte nostra, doveroso". (AGI) .