Marchionne, Ferrari in Borsa non prima del 12 ottobre

(AGI) - Venezia, 5 giu. - La Ferrari andra' in borsa ma, haspiegato l'Ad di Fca, Sergio Marchionne "bisognera' aspettareun anno, ovvero 12 mesi dalla data di fusione di Fca". "Quindi - ha aggiunto Marchionne dal Consiglio per lerelazioni Italia-Usa a Venezia - potra' essere, tecnicamente ilprossimo 12 ottobre. L'ad di Fiat Chrysler Automobiles haspiegato che il ritardo e' dovuto "esclusivamente a ragionitecniche che dobbiamo rispettare". "Eravamo stati gia' molto chiari in proposito? hasottolineato. Marchionne confermato che la collocazione inBorsa riguardera' il 10% delle azioni perche' "non serve dipiu'?, e sulla

(AGI) - Venezia, 5 giu. - La Ferrari andra' in borsa ma, haspiegato l'Ad di Fca, Sergio Marchionne "bisognera' aspettareun anno, ovvero 12 mesi dalla data di fusione di Fca". "Quindi - ha aggiunto Marchionne dal Consiglio per lerelazioni Italia-Usa a Venezia - potra' essere, tecnicamente ilprossimo 12 ottobre. L'ad di Fiat Chrysler Automobiles haspiegato che il ritardo e' dovuto "esclusivamente a ragionitecniche che dobbiamo rispettare". "Eravamo stati gia' molto chiari in proposito? hasottolineato. Marchionne confermato che la collocazione inBorsa riguardera' il 10% delle azioni perche' "non serve dipiu'?, e sulla sede fiscale della societa' ha precisato che"Ferrari continuera' a pagare le tasse in Italia". Sul listinodi quotazione, il manager non ha escluso che possa esserequotata al Nyse, il 13 Ottobre. Il contratto di Sergio Marchionne con Fca scadra' nel 2018,ma l'amministratore delegato non chiude la porta adun'eventuale prosecuzione del rapporto. "Se me lo chiedono, eserve che me lo chiedano - sottolinea Marchionne - potreirimanere dopo il 2018 per continuare il processo diconsolidamento". (AGI).