La Lego è pronta a comprare Gardaland

Lo rende noto Kirkbi, la holding finanziario della famiglia danese proprietaria dell'azienda. Nel mirino anche il museo delle cere di Madame Tussauds, sulla ruota panoramica londinese London Eye. Sul piatto 6,7 miliardi 

lego gardaland 
Xiao ma / Imaginechina
 
Lego

La Lego, l'azienda danese produttrice di giocattoli famosa per la sua linea di mattoncini assemblabili, punta sul museo delle cere di Madame Tussauds, sulla ruota panoramica londinese London Eye, e su Gardaland.

Lo rende noto Kirkbi, la holding finanziario della famiglia danese proprietaria della Lego, la quale fa sapere che, insieme alla società Usa di private equity Blackstone e al fondo pensionistico canadese Cppibun, intende mettere sul piatto 5,9 miliardi di sterline (6,7 miliardi di euro), debiti inclusi, per comprare Merlin Entertainments, il colosso britannico del tempo libero e dei parchi a tema, quotato a Londra, che controlla il museo delle cere di Madame Tussauds, Legoland Resort e il parco a tema Gardaland sul lago di Garda. Kirkbi possiede già il 29,58% di Merlin in seguito alla vendita di Legoland Parks al gruppo quotato a Londra nel 2005.

"Merlin è leader globale nel settore dell'entertainment per famiglie, con un portafoglio unico di marchi e attrazioni in 25 Paesi e in quattro continenti e con una strategia comprovata che dura da molti anni", dichiara il presidente di Merlin, John Sunderland, aggiungendo che "gli amministratori indipendenti di Merlin ritengono che questa offerta rappresenti un'opportunità per gli azionisti di Merlin di realizzare valore per il loro investimento in contanti a una valutazione interessante".

Il gruppo britannico ha realizzato vendite per 1,65 miliardi di euro nel 2018, quando ha accolto un totale di 67 milioni di visitatori per le sue famose attrazioni turistiche sparse per il mondo. "Pertanto la raccomandiamo all'unanimità ai nostri azionisti", commenta l'amministratore delegato di Kirkbi, Soren Thorup Sorensen, che ritiene che l'acquisizione consentirà al gruppo che controlla le danesi Lego di entrare in una nuova fase di crescita. 



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it