Grecia: Varoufakis, "i creditori vogliono far fallire negoziato"

(AGI) - Berlino, 8 giu. - Il ministro delle Finanze greco,Yanis Varoufakis accusa i creditori di Atene di aver sabotato inegoziato avanzando le loro ultime proposte con l'intento difar fallire il negoziato. "Si fanno proposte del genere - diceil ministro greco intervistato dal giornale tedesco DerTagesspiegel - solo se non si vuole raggiungere un accordo".Varoufakis ha definito una "discussione lunga e produttiva"quella da lui sostenuta a Berlino con il collega tedesco,Wolfgang Schaeuble, con la quale "abbiamo posto le basi per unterreno comune". "Sono tempi difficili per l'Unione europea ein particolare

(AGI) - Berlino, 8 giu. - Il ministro delle Finanze greco,Yanis Varoufakis accusa i creditori di Atene di aver sabotato inegoziato avanzando le loro ultime proposte con l'intento difar fallire il negoziato. "Si fanno proposte del genere - diceil ministro greco intervistato dal giornale tedesco DerTagesspiegel - solo se non si vuole raggiungere un accordo".Varoufakis ha definito una "discussione lunga e produttiva"quella da lui sostenuta a Berlino con il collega tedesco,Wolfgang Schaeuble, con la quale "abbiamo posto le basi per unterreno comune". "Sono tempi difficili per l'Unione europea ein particolare per l'Eurozona - spiega dopo l'incontroinformale con Schaeuble - e i politici si devono assumere laresponsabilita' di raggiungere un accordo, che e' necessarioper l'Eurozona e per la coesione dell'Ue". Varoufakis hadefinito questo sforzo un "dovere storico" e ha notato che ladiscussione con Schaeuble e' avvenuta in un clima amichevole."Abbiamo la comune percezione del problema - spiega il ministrogreco - e il nostro scopo era quello di cercare di raggiungereuna soluzione concordata e comunemente accettata per superarel'impasse che c'e' sfortunatamente stato negli scorsi anni.Credo che il dibattito odierno aiutera' a rafforzare ilprocesso avviato negli ultimi giorni e nelle ultime settimaneper arrivare a un'intesa finale". A chi gli ha chiesto sel'incontro con Schaeuble ha consentito di intravedere delleconcessioni reciproche, Varoufakis ha replicato: "Non abbiamonegoziato ma abbiamo posto le basi per un terreno comune". Juncker, non ho ancora sentito Tsipras"Non ho ancora sentito Tsipras" ha detto da parte sua ilpresidente della Commissione Europea, Jean Claude Juncker, achi gli ha chiesto se abbia sentito il premier greco, mentre ilpresuidnete francese Francois Hollande ha sottolineato coem lafine di giugno sia l'ultima possibile scadenza per raggiungereun accordo tra la Grecia e i suoi creditori. Secondo Hollandeoccorre affrettarsi a tenere incontri tecnici nei prossimigiorni per aprire la strada a un accordo politico in vista delsummit dei leader europei che si terra' a Bruxelles mercoledi'prossimo. "La data ultima - dice Hollande e' fine giugno.Questa e' l'ultima scadenza possibile ma niente ci impedisce diprocedere piu' velocemente e penso che che sia proprionell'interesse della Grecia affrettare i tempi per evitaredubbi di speculazioni. Se tutti, come abbiamo sempre detto,vogliamo che la grecia resti nell'euro, occorre trovare unasoluzione piu' velocemente che aspettando la fine di giugno".(AGI).