Grecia: Padoan, uscita da euro mai stata opzione; nessun ultimatum

(AGI) - Roma, 1 lug. - "L'uscita della Grecia dall'euro non e'mai stata un'opzione". Il ministro dell'Economia italiano, PierCarlo Padoan, durante il question time alla Camera spiega che"il mandato dell'Eurogruppo in riunione permanente e' semprestato quello di trovare accordo basato sul ritorno a unacrescita sostenibile per la Grecia". Poi aggiunge: "Ilnegoziato con la Grecia non si e' mai interrotto, l'Eurogrupposta continuando a lavorare per trovare una soluzione: non e'mai stato dato alcun ultimatum alla Grecia ne' dall'Eurogruppone' dalle istituzioni europee", dice il ministro. Padoan ha sottolineato che il negoziato si e'

(AGI) - Roma, 1 lug. - "L'uscita della Grecia dall'euro non e'mai stata un'opzione". Il ministro dell'Economia italiano, PierCarlo Padoan, durante il question time alla Camera spiega che"il mandato dell'Eurogruppo in riunione permanente e' semprestato quello di trovare accordo basato sul ritorno a unacrescita sostenibile per la Grecia". Poi aggiunge: "Ilnegoziato con la Grecia non si e' mai interrotto, l'Eurogrupposta continuando a lavorare per trovare una soluzione: non e'mai stato dato alcun ultimatum alla Grecia ne' dall'Eurogruppone' dalle istituzioni europee", dice il ministro. Padoan ha sottolineato che il negoziato si e' fermato "aseguito della decisione unilaterale" di Atene di indire unreferendum, ma ha aggiunto che il tavolo riprendera' con lariunione dell'Eurogruppo. Ma "la decisione dell'Eurogruppo -continua Padoan - non puo' prescindere da un impegno politicodi un corso di azione ritenuto fino ad alcuni giorni fainattuabile. L'Italia, spiega, "ha una posizione di grandeapertura per continuare a portare avanti il dialogo" e "cercauna soluzione condivisa, inclusiva e orientata alla crescita"."Nel corso della intensa trattativa delle ultime settimane sisono fatti passi avanti: questo emerge dal confronto tra leposizioni inizali del governo greco e dall'accordo che inteoria dovrebbe essere oggetto di referendum. Dico in teoriaperche' le posizioni stanno evolvendo", aggiunge il ministrodell'Economia. Padoan ribadisce che "il dialogo con leautorita' grechee' iniziato in ritardo, si e' perso moltissimo tempo in granparte perche' dalle autorita' greche non sono pervenuteproposte concrete e non c'e' stata partecipazione ai tavoli, ilche ci porta oggi a una situazione di tempo ridottissimo".xxx Padoan: Grecia e creditori piu' vicini su Iva, sistemapensioni insostenibile =Sulla trattativa tra la Grecia e i creditori le distanze "sisono ridotte" sui punti che riguardano l'avanzo primario diAtene e l'Iva. Lo dice il ministro dell'Economia, Pier CarloPadoan, durante il question time alla Camera. Secondo Padoan"sul surplus primario e Iva la distanza si e' decisamenteridotta. Sulle pensioni - ha aggiunto - non si tratta ditagliare qui o la', ma il sistema greco e' insostenibile enecessita di interventi". .

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it