Gazprom avverte: gas verso Europa a rischio se Kiev non paga

(AGI) - Mosca. - Il colosso energetico russo Gazprom haavvertito che ci sono "seri rischi per il transito di gas versol'Europa"  [...]

(AGI) - Mosca, 24 feb. - Il colosso energetico russo Gazprom haavvertito che ci sono "seri rischi per il transito di gas versol'Europa" via Ucraina, dopo che Kiev non ha effettuato l'ultimoprepagamento delle forniture previsto. "L'Ucraina non ha fatto,in tempo, il nuovo pagamento anticipato per il gas di marzo -ha riferito il numero uno di Gazprom, Aleksei Miller - A oggisono rimasti 219 milioni di metri cubi di gas gia' pagato", mase entro due giorni non verra' saldato il dovuto, Mosca sara'costretta a una "completa cessazione delle forniture di gasrusso all'Ucraina, cosa che pone seri rischi per il transito digas verso l'Europa". L'Europa dipende dalla Russia per circa unterzo del suo fabbisogno di gas, di cui la meta' passa per l'exrepubblica sovietica. Ieri, la la societa' statale ucrainaNaftogaz ha accusato Gazprom di averle fornito solo 47 dei 114milioni di metri cubi di metano pagati in anticipo giovedi'scorso. La settimana passata, il governo di Mosca avevaannunciato l'invio di parte delle forniture di metano destinateall'Ucraina direttamente alle regioni separatiste dell'estucraino, dove Kiev ha interrotto le consegne. Dopo aver sospesole forniture per sei mesi, a causa dello stallo nei negoziatisu prezzo del gas e il debito, la Federazione ha ripreso arifornire il vicino a fine 2014 quando si e' firmato un accordotemporaneo che prevede il saldo di parte del debito e ilpagamento anticipato del gas russo. (AGI)