La Food Innovation Mission sbarca ad Amsterdam

La prima tappa è stata dedicata alla scoperta dei più importanti food hub olandesi

Food Innovation Program Olanda
Science Photo Library 
Cibo insetti (Agf) 

Dalla food valley emiliana in giro per tre continenti per conoscere i protagonisti dell'innovazione gastronomica. È la missione di 16 ragazzi di talento del Food Innovaton Program, che sono partiti dall'Italia per ritagliarsi uno spazio nel settore, seguendo l'esempio di grandi realtà internazionali. 

La delegazione è atterrata ad Amsterdam, città riconosciuta dalla Commissione Europea come capitale dell’innovazione e al primo posto per lo sviluppo di un ecosistema di startup secondo l’European Startup Monitor. A presentare le novità Peter Klosse, creatore della teoria sulla classificazione dei sapori nel vino e relativi abbinamenti, ispiratore dell'Accademia della Gastronomia. E ancora i fondatori di Food Inspiration, Arjan de Boer e Hans Steenbergen, partner di Future Food e sostenitori della Food Innovation Global Mission fin dagli albori;

Le tappe del tour

Una food experience volta ad esplorare la piramide del “Food Love” tra cibi commodity e cibi ad alto valore aggiunto, che hanno il potere di connettere l’uomo con la natura. Il nuovo HQ di Food Inspiration é situato ad Ede, nel Parco Nazionale dove sorgerà l’ambizioso World Food Center: di un parco tematico sulla food innovation nel cuore dell'Olanda, che aprirà nel 2021 e sarà un grande punto d’incontro tra scienza, policy makers ed industria agroalimentare. Il tour è proseguito con un vero e proprio "restaurant safari" partito da Amsterdam per poi estendersi all’intero paese alla scoperta dei cibi diventati oggi vere e proprio Rock Star.

Tra i posti visitati:

  • l'Avocado Show, un locale i cui piatti sono a base di questo famoso ingrediente e in cui ogni singolo avocado utilizzato viene da una coltivazione sostenibile e da una filiera controllata.
  • il Vegetarian butcher, un locale interamente dedicato alle proteine alternative, tra hamburger, ragú e salumi come lo speck, 100% vegetariani ma simili alla carne nella consistenza e nel gusto.
  • il Food Festival di Amersfoort dedicato a cibi come gli hamburger preparati da Bugzz, una start up che si dedica completamente a piatti a base di insetti, altra fonte di proteine alternative in rapida diffusione.
  • Instock, di Bart Roetert co-founder di Instock, ristorante che crea i piatti usando esclusivamente ingredienti ricavati dallo scarto alimentare. 
  • Eco fields, pionieri dell'allevamento bio
  • Remeker De Groote Voort azienda famigliare che da generazioni produce il Remeker tra i formaggi più famosi (e costosi) del Paese. Il segreto di questa ricetta centenaria sta nella qualità del suolo, nel pieno benessere delle mucche che dal 2004 solo allevate con una dieta naturale, totalmente priva di antibiotici

Dopo Amsterdam, il tour della food innovation olandese ha toccato Maastricht e Bruxelles.



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it.