Fmi: Lagarde, "la ripresa accelera; e la Cina non frena"

(AGI) - Aix-en-Provence (France) - L'attivita'economica mondiale dovrebbe rafforzarsi nella seconda meta' diquest'anno e accelerare nel 2015 sebbene a ritmi piu'    [...]

Fmi: Lagarde, "la ripresa accelera; e la Cina non frena"
(AGI) - Aix-en-Provence (France), 6 lug. - L'attivita'economica mondiale dovrebbe rafforzarsi nella seconda meta' diquest'anno e accelerare nel 2015 sebbene a ritmi piu' debolidelle attese. E' quanto ha affermato in una conferenza il capodel Fmi, Christine Lagarde, precisando di non prevedere unbrusco rallentamento in Cina. Lagarde ha dichiarato che lepolitiche accomodanti delle banche centrali potrebbero avere unimpatto solo limitato sulla domanda e che i paesi dovrebberomettere in campo azioni per sostenere la crescita attraversoinvestimenti in infrastrutture, formazione e sanita',garantendo che il debito resti sostenibile. Lagarde ha aggiunto che le previsioni economiche mondialicontenute nel prossimo rapporto del Fondo saranno leggermentedifferenti da quelle di aprile. "L'attivita' mondiale stacrescendo ma l'impulso potrebbe essere meno forte di quantoavevamo previsto perche' la crescita potenziale e' piu' debolee gli investimenti restano sottotono". Lagarde stima che lacrescita della Cina sara' quest'anno compresa tra il 7 e il7,5%. Nonostante le risposte date alla crisi - ha sottolineato- la ripresa e' modesta, gravosa e fragile e le misure persostenere la domanda, nonostante la buona volonta' delle banchecentrali, incontreranno dei limiti. Per questo - ha fattonotare - occorre fare tutti gli sforzi per sostenere lacrescita e in molti paesi questo significa rilanciare gliinvestimenti, senza minacciare la sostenibilita' delle finanzepubbliche. Dopo un primo trimestre molto deludente, c'e' unasensibile ripresa nell'economia Usa che dovrebbe accelerare;l'Eurozona sta lentamente venendo fuori dalla recessione ed e'cruciale che i paesi continuino ad attuare riforme, compreso ilcompletamento dell'unione bancaria. (AGI).