Ferrari: Wall Street si tinge di rosso, prezzo a 52 dlr per azione

(AGI) - New York, 21 ott. - Ha spinto il prezzo al top dellaforchetta, a 52 dollari per azione, l'entusiasmo degli investitori per l'Ipo della Ferrari a Wall Street. A suonare lacampanella al Nyse per la quotazione della Rossa con il nome incodice RACE, oggi saranno il presidente del Cavallino eamministratore delegato di Fca, Sergio Marchionne, ilpresidente di Fca John Elkan, l'ad di Ferrari Amedeo Felisa eil direttore finanziario Alessandro Gili. A 52 dollari perazione, la valutazione complessiva della societa' raggiunge i10 miliardi di dollari. Sul mercato andra' circa il 10% del

(AGI) - New York, 21 ott. - Ha spinto il prezzo al top dellaforchetta, a 52 dollari per azione, l'entusiasmo degli investitori per l'Ipo della Ferrari a Wall Street. A suonare lacampanella al Nyse per la quotazione della Rossa con il nome incodice RACE, oggi saranno il presidente del Cavallino eamministratore delegato di Fca, Sergio Marchionne, ilpresidente di Fca John Elkan, l'ad di Ferrari Amedeo Felisa eil direttore finanziario Alessandro Gili. A 52 dollari perazione, la valutazione complessiva della societa' raggiunge i10 miliardi di dollari. Sul mercato andra' circa il 10% delcapitale, pari a 18,8 milioni di tioli che valgono quasi unmiliardo di dollari. Gli analisti plaudono alla scelta diMarchionne di collocare una quota limitata di azioni, permantenere l'esclusivita' del marchio, in linea con la strategiadi marketing sulle consegne delle ambitissime Rosse. Ferrari havenduto 7.255 auto ai suoi facoltosi clienti lo scorso anno ela prospettiva e' di un graduale aumento delle consegne a circa9.000 l'anno entro il 2019. Intanto la casa di Maranello hafatto sapere di aspettarsi nel terzo trimestre un utile inaumento del 60-66% rispetto al 2014, tra 93 e 96 milioni dieuro. I ricavi sono stimati in crescita del 9-10% a 720-730milioni. (AGI)