Fca: tra domani e 22/6 in servizio 250 nuovi assunti a Melfi

(AGI) - Roma, 14 giu. - Tra domani e lunedi' prossimovarcheranno per la prima volta il cancello dello stabilimentoFca di Melfi 250 nuovi assunti. I primi 140 prenderannoservizio domani e i restanti 110 la prossima settimana.Rispettato dunque il cronoprogramma concordato tra azienda esindacati nel corso dell'incontro che si e' tenuto martedi'scorso a Melfi. Per il segretario generale della Fim CislBasilicata, Gerardo Evangelista, "questo nuovo contingente diassunzioni mette ulteriore carburante nel motore della ripresaeconomica e portera' vantaggi diretti e indiretti per tutto ilterritorio lucano e non solo. Anche le assunzioni nelle

(AGI) - Roma, 14 giu. - Tra domani e lunedi' prossimovarcheranno per la prima volta il cancello dello stabilimentoFca di Melfi 250 nuovi assunti. I primi 140 prenderannoservizio domani e i restanti 110 la prossima settimana.Rispettato dunque il cronoprogramma concordato tra azienda esindacati nel corso dell'incontro che si e' tenuto martedi'scorso a Melfi. Per il segretario generale della Fim CislBasilicata, Gerardo Evangelista, "questo nuovo contingente diassunzioni mette ulteriore carburante nel motore della ripresaeconomica e portera' vantaggi diretti e indiretti per tutto ilterritorio lucano e non solo. Anche le assunzioni nelle aziendedell'indotto subiranno un'ulteriore accelerazione - continuaEvangelista - ma bisogna attuare degli interventi mirati allaripresa anche sul resto delle fabbriche della Basilicata. Oggiabbiamo una regione a due velocita' con realta' in forte ascesae realta' in forte declino. Istituzioni, imprenditori esindacati devono lavorare insieme per attuare strategie diripresa uniformi, ciascuno secondo le proprie competenze eresponsabilita', avendo come unico obiettivo il bene comune". Il "miracolo Melfi" e' stato anche al centro nei giorniscorsi, a Torino, del quinto incontro annuale dei sindacatimetalmeccanici mondiali alla presenza di delegazioni sindacaliprovenienti da Argentina, Belgio, Canada, Repubblica Ceca,Francia, Germania, Polonia, Spagna, Usa e Svizzera. Lostabilimento lucano, che nel biennio 2013-214 ha toccato ilfondo con una produzione annua rispettivamente di 115 e 123mila vetture, quest'anno, secondo le previsioni formulate dallacasa automobilistica, chiudera' con ogni probabilita' il 2015 aquota 400 mila vetture prodotte, di cui 310 mila mini-suv (60%Jeep Renegade, 40% 500X) e 90 mila Punto, candidandosi a pienotitolo alla medaglia d'oro del Wcm (World class manufacturing). "Questa non e' propaganda come dice qualcuno - concludeEvangelista - ma fatti concreti resi possibili dai lavoratori eda chi ha fatto il proprio ruolo di sindacalista fino infondo". (AGI).