Export cresce a aprile +9%, avanzo commerciale sale a 3,7 miliardi

(AGI) - Roma. - Ampia crescita per l'export e l'importad aprile su base tendenziale. Le esportazioni segnano un+9,0%, trainata dalle vendite  

Export cresce a aprile +9%, avanzo commerciale sale a 3,7 miliardi

(AGI) - Roma, 17 giu. - Ampia crescita per l'export e l'importad aprile su base tendenziale. Le esportazioni segnano un+9,0%, trainata dalle vendite verso l'area extra Ue (+12,3%).Valori medi unitari (+3,7%) e volumi (+5,1%) sono entrambi inaumento. L'import sale del 9,3%, determinato dalla crescitadegli acquisti sia dall'area Ue (+11,6%) sia da quella extra Ue(+6,3%). Lo rileva l'Istat. Ad aprile su base congiunturale ilvalore delle importazioni e' sostanzialmente stazionario,mentre per le esportazioni si rileva una lieve flessione(-0,8%). L'avanzo commerciale e' di 3,7 miliardi (+3,5 miliardi adaprile 2014). Al netto dell'energia, la bilancia risultapositiva per 7,0 miliardi. Nei primi quattro mesi l'attivoraggiunge 11,5 miliardi. La diminuzione congiunturaledell'export, spiega l'Istat, e' la sintesi di una contenutacrescita delle vendite verso i mercati Ue (+0,2%) e di una piu'marcata diminuzione verso quelli extra Ue (-1,9%). I benistrumentali (-3,9%) sono in forte calo, mentre i prodottienergetici sono in crescita (+9,9%). L'andamento stazionario dell'import, rispetto al meseprecedente, e' la sintesi di una crescita degli acquisti daipaesi extra Ue (+1,5%) e di una diminuzione dai paesi Ue(-1,1%). La crescita dei prodotti energetici (+8,8%) e'particolarmente rilevante, mentre i beni di consumo nondurevoli (-4,0%) sono in diminuzione. Nel trimestre febbraio-aprile 2015, la positiva dinamicacongiunturale dell'export (+2,7%) e' principalmente determinatadall'area extra Ue (+4,8%). I beni strumentali (+5,4%) e i benidi consumo durevoli (+3,2%) registrano una rilevanteespansione. La forte crescita tendenziale per entrambi i flussi e'influenzata da una differenza nei giorni lavorativi (21 adaprile 2015 rispetto a 20 ad aprile 2014). Una dinamicaampiamente positiva e' comunque confermata anche dai dati corretti per i giorni di calendario, che mostrano unavariazione tendenziale pari a +5,4% per le esportazioni e +7,3%per le importazioni. Ad aprile 2015, la crescita tendenziale dell'export e'particolarmente sostenuta per Stati Uniti (+36,3%), Cina(+17,9%) e Regno Unito (+14,8%), mentre una forte flessione siregistra per la Russia (-29,5%). In marcata crescita le venditedi autoveicoli (+51,2%).



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it