Eni presenta nuovo sito, "il futuro è di chi lo sa immaginare"

E' costruito come un racconto in linea con il concept dello storytelling e accompagna l'utente alla conoscenza dell'azienda e dei valori che la caratterizzano

Eni presenta nuovo sito, "il futuro è di chi lo sa immaginare"
nuovo sito eni 

Milano - "Il futuro e' di chi lo sa immaginare". Riprendendo un cavallo di battaglia dell'Eni Federico Buffa, giornalista sportivo e narratore, ha condotto al Piccolo Teatro Melato di Milano l'evento 'Energia da Url': con uno stile avvolgente ed evocativo attraverso un'originale piece teatrale, Buffa ha ripercorso le tappe salienti che hanno portato alla nascita di Eni.com, il nuovo sito istituzionale di Eni dedicato alla comunicazione corporate dell'azienda. Un'iniziativa che nasce dalla volonta' "di raccontare anche la trasformazione di Eni in cui siamo tutti impegnati", ha spiegato il Direttore Comunicazione Esterna di Eni, Marco Bardazzi, per il quale 'il nuovo nato' "ha l'obiettivo di raccontarci in prima persona" e di creare un "luogo dove incontrare tutto il bagaglio delle esperienze Eni".

"Eni nasce da una visione, una spinta propulsiva che e' da sempre incisa nelle persone che lavorano in questa grande azienda, provenienti da tutti i continenti, con le piu' svariate culture e competenze. Visionari che hanno reso Eni una delle aziende leader dell'energia, in tutto il mondo", ha aggiunto Buffa che ha ricordato, nel corso della sua performance, che Eni "e' un'azienda che ha sempre saputo comunicare. Si e' sempre saputa far capire, grazie all'utilizzo dei migliori linguaggi della comunicazione, alla collaborazione con i grandi autori della letteratura e del cinema degli anni '60 e alle scommesse creative dei giorni d'oggi". E, nel solco di questa tradizione, si inserisce il 'nuovo Eni.com': costruito come un racconto, in linea con il concept dello storytelling, Eni.com accompagna l'utente alla conoscenza dell'azienda e dei valori che la caratterizzano. Due gli elementi di novita' del portale: un albero di navigazione snello e poco profondo e un nuovo e potente strumento di risposta alle esigenze degli stakeholder: Ask Now, che Bardazzi ha definito come una specie di "motore di ricerca semantico in grado di interpretare le domande degli utenti poste in linguaggio naturale, per dare poi luogo risposte in chiave di racconto". L'altra colonna portante del nuovo portale e' Enipedia, dove e' l'utente a svolgere un ruolo attivo nella ricerca di cio' che gli interessa. Insomma, con Eni.com, innovativo, semplice e veloce, parte, per tutti gli interlocutori del mondo del 'Cane a sei zampe' e grazie al nuovo modello di comunicazione, un dialogo ancora piu' aperto e trasparente. (AGI)