Eni: Descalzi, ricerca e' pilastro fondamentale nostra strategia

(AGI) - Roma, 8 ott. - "La ricerca e' un pilastro fondamentaledella nostra strategia, ogni anno Eni investe circa 200-250milioni in ricerca e sviluppo, abbiamo circa 500 personededicate presso i nostri Centri di Ricerca che ci hannoconsentito di registrare piu' di 8.000 tra brevetti e domandedi brevetti, a protezione di circa 1.000 invenzioni.Attualmente l'attivita' R&D si concentra su oltre 150 progettiche vedono il coinvolgimento di circa 1.400 risorse inazienda". Lo ha dichiarato l'amministratore delegato di Eni,Claudio Descalzi, durante la cerimonia di premiazione degli EniAward al Quirinale. "L'Eni Award", ha proseguito

(AGI) - Roma, 8 ott. - "La ricerca e' un pilastro fondamentaledella nostra strategia, ogni anno Eni investe circa 200-250milioni in ricerca e sviluppo, abbiamo circa 500 personededicate presso i nostri Centri di Ricerca che ci hannoconsentito di registrare piu' di 8.000 tra brevetti e domandedi brevetti, a protezione di circa 1.000 invenzioni.Attualmente l'attivita' R&D si concentra su oltre 150 progettiche vedono il coinvolgimento di circa 1.400 risorse inazienda". Lo ha dichiarato l'amministratore delegato di Eni,Claudio Descalzi, durante la cerimonia di premiazione degli EniAward al Quirinale. "L'Eni Award", ha proseguito Descalzi, "e'una componente molto importante del nostro sforzo versol'innovazione perche' ci consente di creare e coltivare neltempo, un network di collaborazioni con universita' e centri diricerca di prestigio in tutto il mondo, con cui Eni costruiscepartnership di primissimo livello nelle nuove frontiere dellaricerca. In coerenza con questo approccio, dal 2007, l'EniAward e' entrato nel piano strategico di Eni, inserendosi nelpiano di sviluppo e crescita dell'azienda". L'Eni Award, haaggiunto il manager, "e' ormai diventato il premio diriferimento a livello mondiale per la ricerca in ambitoenergetico e ambientale, segnalato da piu' di 40.000 sistiinternet e acclarato dalle dichiarazioni pubbliche di esponentidi rilievo della comunita' scientifica internazionale tra cuidiversi vincitori di Premi Nobel. L'innovazione e' un elementochiave per rendere possibile l'accesso a nuove risorseenergetiche, migliorarne il recupero e l'efficienza diutilizzo, riducendo allo stesso tempo l'impatto sull'ambiente.La leva tecnologica sara' essenziale per accompagnare lasocieta' in un processo di trasformazione energetica cheportera' il mondo al sempre maggior utilizzo del gas naturale enel lungo termine delle fonti rinnovabili". Proprio per questo, ha sottolineato l'ad, "in Eni ciimpegniamo costantemente per far si' che le innovazioni portatedal mondo della ricerca, si trasformino nel piu' breve tempopossibile in concrete evoluzioni del business e ci permettanodi essere sempre all'avanguardia nella tutela della sicurezzadelle persone e dell'ambiente, cosi' come nello sfruttamentodegli idrocarburi e delle fonti rinnovabili, sempre con unattenzione massima alla sostenibilita' delle nostreoperazioni". Tutti questi sforzi, ha concluso Descalzi, "cipermettono di preparare l'Eni del futuro, assicurandocivantaggi competitivi che supporteranno la crescita dell'aziendanel lungo periodo". (AGI) .