Eni: Descalzi; Angola paese chiave, puntiamo su mercato domestico

(AGI) - Luanda, 8 dic. - L'Angola e' un "paese chiave" perl'Eni che oggi torna a essere "operatore di un grande progettoin produzione". Lo ha affermato l'amministratore delegato delgruppo petrolifero, Claudio Descalzi, a Luanda per la cerimoniadi avvio della produzione del progetto West Hub Development nelblocco 15/06, situato nelle acque profonde dell'Angola a circa350 chilometri da Launda a est della citta' di Soyo. "Ilblocco 15/06 - ha spiegato Descalzi - rappresenta uno deimaggiori successi del nostro gruppo perche' abbiamo perforatoin un tempi record, con una prima produzione a soli 44 mesi

(AGI) - Luanda, 8 dic. - L'Angola e' un "paese chiave" perl'Eni che oggi torna a essere "operatore di un grande progettoin produzione". Lo ha affermato l'amministratore delegato delgruppo petrolifero, Claudio Descalzi, a Luanda per la cerimoniadi avvio della produzione del progetto West Hub Development nelblocco 15/06, situato nelle acque profonde dell'Angola a circa350 chilometri da Launda a est della citta' di Soyo. "Ilblocco 15/06 - ha spiegato Descalzi - rappresenta uno deimaggiori successi del nostro gruppo perche' abbiamo perforatoin un tempi record, con una prima produzione a soli 44 mesidall'approvazione del governo". Il blocco 15/16 comprende anchel'East Hub Development la cui entrata in produzione e'prevista nel 2017, "40 mesi dopo l'approvazione del progetto daparte del governo" ha spiegato l'ad di Eni. "I due campipermetteranno di raggiungere un livello complessivo di 200milabarili di olio al giorno" ha aggiunto. "Si tratta di una strategia che abbiamo messo in marcia -ha proseguito l'ad di Eni - il cui esempio piu' recente e'anche la scoperta di Ochigufu, dal potenziale di 300 milioni dibarili da poter legare al resto della produzione nel giro didue anni". Ma per Eni l' Angola non e' solo petrolio. "Stiamo facendotutto il possibile - ha spiegato Descalzi - per creare unorganizzazione efficace e potente per andare anche oltre. Adesempio nello sviluppo di un settore energetico nazionaleincentrato sull'utilizzazione del gas. "Di recente - haricordato Descalzi - abbiamo firmato con Sonangol un accordostrategico per sviluppare gas associato e non principalmenteper il mercato domestico". "Si tratta di uno dei nostriprincipali obiettivi - ha aggiunto l'ad - quello di creare una presenza piu' sostenibile nel Paese, aiutando la creazione di infrastrutture e trasporti che distribuiscano elettricita' alla popolazione". (AGI).