Eni: con Ilva nessun rapporto commerciale, fornitura di 'default'

(AGI) - Roma, 17 dic. - Eni non ha in essere un rapportocommerciale di fornitura gas ad Ilva. Infatti, l'acciaieria e'attualmente fornita di gas in regime di "default", comeprevisto dal quadro regolatorio italiano, con pagamentigarantiti dal sistema gas. Eni e' operatore di tale servizio didefault in qualita' di aggiudicatario sulla base di unaprocedura ad evidenza pubblica. Lo comunica Eni in una nota. Precedentemente all'adesione di Ilva al regime di default,avvenuta il 1 ottobre 2014, Eni si era trovatanell'impossibilita' di formulare una proposta commerciale difornitura gas poiche' il significativo rischio credito e

(AGI) - Roma, 17 dic. - Eni non ha in essere un rapportocommerciale di fornitura gas ad Ilva. Infatti, l'acciaieria e'attualmente fornita di gas in regime di "default", comeprevisto dal quadro regolatorio italiano, con pagamentigarantiti dal sistema gas. Eni e' operatore di tale servizio didefault in qualita' di aggiudicatario sulla base di unaprocedura ad evidenza pubblica. Lo comunica Eni in una nota. Precedentemente all'adesione di Ilva al regime di default,avvenuta il 1 ottobre 2014, Eni si era trovatanell'impossibilita' di formulare una proposta commerciale difornitura gas poiche' il significativo rischio credito e lamancanza di un'adeguata garanzia da parte di Ilva sonocondizioni che contravvengono i criteri commerciali che Eniapplica a tutti i suoi clienti gas. Questo - prosegue la nota -e' in linea con quanto avviene nel settore gas in Italia ed inEuropa per forniture di questa importanza, ed e' a tuteladell'azienda e dei suoi azionisti, in particolare in quantoazienda quotata. Ilva, non avendo concluso alcun accordo commerciale ne' conEni ne' con altri possibili fornitori gas nell'ambito delsettore, dal 1 ottobre 2014 e' entrata in regime di fornituradi default previsto dal quadro regolatorio proprio persituazioni analoghe. Tale regime di fornitura ha peraltro unadurata massima di 90 giorni e pertanto scadra' a fine anno. In coerenza con il vigente quadro regolatorio, Eni haprovveduto 30 giorni prima della scadenza del servizio allacomunicazione formale di cessazione della fornitura di default.Resta ferma la possibilita' per Ilva di individuare eventualifornitori di gas a condizioni commerciali di mercato incluseadeguate garanzie di pagamento. La condotta di Eni e' stata improntata secondo criterioggettivi e di mercato e l'azienda ha costantemente tenutoinformati Ilva e le istituzioni competenti. (AGI).