Energia: Descalzi, sfida e' unire Europa e Italia ad Africa

(AGI) - Roma, 10 dic. - Il futuro energetico dell'Europa edell'Italia deve essere strettamente collegato all'Africa. Loha affermato l'ad di Eni, Claudio Descalzi, alla presentazionedel Weo 2014 dell'Aie. Bisogna "unire l'Europa con l'Africa peraiutarla nello sviluppo, per sviluppare il suo mercato, perstabilire un rapporto virtuoso tra i due continenti. Abbiamoaltre scelte? Non credo che ce le abbiamo. L'Africa attraversoil Mediterraneo e' casa nostra. Parlo per Eni, l'Africa e' casanostra perche' ci ha permesso di crescere. Nel continente siamola prima societa' come risorse e come presenza ma e'un'opportunita' per tutti, soprattutto

(AGI) - Roma, 10 dic. - Il futuro energetico dell'Europa edell'Italia deve essere strettamente collegato all'Africa. Loha affermato l'ad di Eni, Claudio Descalzi, alla presentazionedel Weo 2014 dell'Aie. Bisogna "unire l'Europa con l'Africa peraiutarla nello sviluppo, per sviluppare il suo mercato, perstabilire un rapporto virtuoso tra i due continenti. Abbiamoaltre scelte? Non credo che ce le abbiamo. L'Africa attraversoil Mediterraneo e' casa nostra. Parlo per Eni, l'Africa e' casanostra perche' ci ha permesso di crescere. Nel continente siamola prima societa' come risorse e come presenza ma e'un'opportunita' per tutti, soprattutto per l'Italia e perl'Europa. Il governo italiano ha dimostrato la volonta' dipuntare sull'Africa. E' una sfida che dobbiamo giocare, unasfida che si giochera' soprattutto sul gas" in chiave diriduzione delle emissioni, ha spiegato il manager. (AGI).