Petrolio: Opec, piu' equilibrio domanda-offerta in prossimi mesi

Petrolio: Opec, piu' equilibrio domanda-offerta in prossimi mesi
Opec (afp) 

Vienna - L'eccessiva offerta di greggio sul mercato dovrebbe allentarsi nei prossimi mesi al fine di riequilibrare domanda-offerta entro la fine dell'anno. E' la previsione dell'Opec nel suo ultimo bollettino di giugno. "L'eccessiva offerta sul mercato - si legge - rallentera' nei prossimi trimestri" scrive l'organizzazione di Vienna ricordando che il prezzo del petrolio e' al di sotto dei 50 dollari dopo essersi ripreso negli ultimi mesi da uno scivolone che lo avevo riportato a quasi 25 dollari a gennaio dai massimi di 100 dollari nel 2014. I fattori di ripresa del mercato, spiega l'Opec sono da attribuire a una "miriade di fattori" tra cui la debolezza del dollaro, il calo della produzione in Usa e le previsioni di un calo dell'offerta dei paesi non-Opec. Tuttavia, avverte l'Opec, la fornitura di greggio e' ancora "massiccia". La ripresa economica comunque, aggiunge, aiutera' la domanda a risalire. A domanda di greggio dovrebbe, secondo le previsioni del cartello, risalire di 1,2 milioni di barili al giorno nella seconda meta' dell'anno contro lo stesso periodo del 2015. A guidare il rialzo della domanda le Americhe, mentre restera' piatta in Europa e in calo in Asia. (AGI)