Edison acquista asset italiani di Gas Natural Fenosa per 193 milioni

Con questa operazione la società aumenta del 50% la propria base clienti

Edison acquista asset italiani di Gas Natural Fenosa per 193 milioni
Foto: Gas Natural Fenosa
 Gas Natural Fenosa

Edison ha siglato un accordo vincolante con Gas Natural Fenosa per l'acquisizione di Gas Natural Vendita Italia per 192,8 milioni di euro e del contratto per l'approvvigionamento di gas da Shah Deniz II. Edison, con questa operazione, aumenta del 50% la propria base clienti raggiungendo una massa critica che permetterà di sviluppare importanti sinergie tra le business unit della società, si legge in una nota del gruppo.

"Questa operazione rappresenta un significativo passo avanti a supporto della strategia di sviluppo di Edison per crescere nel business retail e nel mercato italiano, che sono due pilastri della strategia CAP 2030 del gruppo Edf", ha dichiarato Jean Bernard Levy, amministratore delegato e presidente di Edf e presidente di Edison.

"Oggi poniamo una pietra miliare nello sviluppo strategico di Edison in Italia. Questa operazione è una straordinaria opportunità per la nostra società: da un lato rafforziamo il nostro ruolo nel mercato retail, che e' uno dei pilastri del nostro piano di sviluppo. Dall'altro, attraverso l'acquisizione del contratto di Shah Deniz II, ampliamo il nostro portafoglio di approvvigionamento, garantendo gas a prezzo competitivo a tutti i nostri clienti e contribuendo alla sicurezza del sistema energetico italiano nel lungo periodo", ha invece affermato Marc Benayoun, Ad di Edison. 

In particolare, Edison acquisterà il 100% di Gas Natural Vendita Italia (Gnvi), attiva nella vendita di gas naturale ed energia elettrica in Italia. Il prezzo di acquisto è pari a 192,8 milioni di euro, pari a un enterprise value di 263 milioni di euro, tenuto conto del rimborso del debito e delle provisioni. Il portafoglio clienti di Gnvi al 2016 consisteva in circa 420.000 clienti residenziali e 14.000 piccole e medie imprese, equivalenti a un volume totale di gas venduto pari a 3 TWh. La maggioranza dei clienti Gnvi sono localizzati nel Centro-Sud Italia, inoltre Gnvi vende energia elettrica a circa 50.000 clienti retail e Pmi. Questa operazione rafforza la presenza di Edison nel sud dell'Italia, precisamente in Puglia, Calabria e Sicilia. Inoltre il portafoglio di Gas Natural è costituito principalmente da clienti serviti in regime di maggior tutela, affidabili nei pagamenti e con una bassa propensione allo switch. Infine, Gnvi ha circa 70 contratti nel mercato all'ingrosso e nel 2016 ha venduto circa 6 TWh ai clienti industriali e ai grossisti.

Gnvi opera anche nella manutenzione di caldaie a gas domestiche attraverso Servigas che, con oltre 90.000 contratti, rappresenta un business redditizio e sinergico alle attivita' di Edison nello stesso settore attraverso Assistenza Casa. Infine Gas Natural Vendita Italia è attiva nel settore del gas naturale compresso per il trasporto. L'acquisizione di Gas Natural Vendita Italia è soggetta all'autorizzazione dell'Antitrust europea. Edison avrà pieno controllo e consoliderà integralmente Gas Natural Vendita Italia dalla data del closing, che e' atteso tra dicembre 2017 e marzo 2018. 

Secondo l'accordo e soggetto al closing dell'acquisizione di Gas Natural Vendita Italia, Edison rileverà anche il contratto di fornitura a lungo termine del gas proveniente dal giacimento Shah Deniz da 11 TWh. Questo contratto si integra perfettamente nel portafoglio di approvvigionamento della società rafforzando la capacita' di Edison di offrire gas a un prezzo competitivo ai propri clienti e di garantire la sicurezza del sistema energetico nazionale nel lungo periodo. L'importazione di gas da Shah Deniz II è prevista iniziare alla fine del 2020 a seguito della realizzazione del gasdotto Trans Adriatic Pipeline (Tap). In particolare, il corrispettivo concordato per il totale della fornitura del contratto gas e' pari a 30 milioni di euro, dei quali 10 milioni sono un down payment (acconto) e 20 milioni sono un earn-out che verrà pagato a partire dal 2021 con la prima consegna di gas all'Italia attraverso il gasdotto Tap.



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it