Crisi: Visco, Paesi creditori altrettante colpe debitori

(AGI) - Roma, 25 giu. - I Paesi creditori hanno "altrettantecolpe" dei Paesi debitori. E' quanto ha sottolineato ilgovernatore della Banca d'Italia, Ignazio Visco, nel corso diun seminario alla Farnesina, in merito all'attuale situazionedell'area euro senza fare esplicito riferimento alla Grecia. "E' evidente che un Paese che ha un modello orientatoall'export e una posizione creditoria elevata - ha affermatoVisco - ha almeno altrettante colpe di un Paese che fal'opposto e accumula tanti debiti". L'integrazione europea"dipende dalla fiducia" e in questo periodo e' "molto grave" ilsegnale di mancanza di fiducia che si

(AGI) - Roma, 25 giu. - I Paesi creditori hanno "altrettantecolpe" dei Paesi debitori. E' quanto ha sottolineato ilgovernatore della Banca d'Italia, Ignazio Visco, nel corso diun seminario alla Farnesina, in merito all'attuale situazionedell'area euro senza fare esplicito riferimento alla Grecia. "E' evidente che un Paese che ha un modello orientatoall'export e una posizione creditoria elevata - ha affermatoVisco - ha almeno altrettante colpe di un Paese che fal'opposto e accumula tanti debiti". L'integrazione europea"dipende dalla fiducia" e in questo periodo e' "molto grave" ilsegnale di mancanza di fiducia che si avverte in Europa. E'quanto ha sottolineato il governatore della Banca d'Italia,Ignazio Visco, intervenendo al seminario di Villa Mondragonealla Farnesina. "Bisogna essere consapevoli che non si puo'andare avanti a pezzi di riforme istituzionali sul campo dellepolitiche economiche senza avere un progresso politico - haaffermato Visco -. Dal lato politico il progresso e' ancoralontano e senza quel progresso politico la moneta non sidifende". Per il numero uno di Bankitalia, "la disaffezione deicittadini rispetto all'integrazione europea e' il prezzo piu'alto della crisi che abbiamo pagato". .

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it