Crisi: Poletti, strada giusta, ora i decreti del Jobs Act

(AGI) - Bologna - "Abbiamo infilato la strada giusta civuole un po' di tempo perche' sappiamo tutti che, in coda aduna  

(AGI) - Bologna, 4 giu. - "Abbiamo infilato la strada giusta civuole un po' di tempo perche' sappiamo tutti che, in coda aduna crisi lunghissima durata piu' di sette anni, e' normale adesempio nel settore industriale che la prima cosa che si fa e'far tornare a lavorare quelli che sono in cassa integrazione,quelli che sono a tempo limitato o in solidarieta'": e'l'analisi del ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, in meritoalla situazione economica del nostro Paese e alle politiche sullavoro attuate dal governo. "Quindi - ha spiegato il ministro a marginedell'inaugurazione a Bologna del salone internazionale dedicatoalla ricerca industriale - avremo prima una fase di recupero inquesto senso e poi avremo una fase di espansione". Per ilministro, gli ultimi dati "ci dicono che stanno crescendo gliinvestimenti e questo e' un dato importantissimo perche' parladella fiducia degli imprenditori. Poi siamo a Bologna - haosservato Poletti - sappiamo che ci sono nella nostra area enella nostra regione iniziative imprenditoriali importanti chestanno dimostrando che anche gli investitori internazionalivedono nel nostro Paese le condizioni per investire. Questo -ha concluso - e' forse il segnale piu' forte del cambio ditendenza". "Andremo in Consiglio dei ministri presumibilmente a iniziosettimana con tutti i decreti che servono a completare illavoro", ha annunciato il ministro del Lavoro riferendosi agliultimi decreti delegati del Jobs act. "Quindi avremo lepolitiche attive per il lavoro - ha spiegato Poletti - gliammortizzatori sociali, l'agenzia unica per l'ispezione e tuttii processi di semplificazione previsti. Per noi - ha continuatoPoletti - e' assolutamente importante completare la pienaattuazione della delega. E' un caso veramente eccezionale chela legge delega nell'arco di sei mesi trovi piena e totaleapplicazione". Nessun slittamento, dunque, per l'iter del Jobsact dovuto ai ballottaggi per le elezioni amministrative inalcuni Comuni italiani. "Assolutamente no. Non e' neppurepossibile per legge. Noi - ha precisato il ministro del Lavoro- abbiamo dei termini di legge, dobbiamo mandare in parlamentoi decreti entro il 15 giugno. Noi siamo pronti, i materialisono pronti, stiamo facendo le rifiniture ma il materiale e'sostanzialmente pronto. Abbiamo incontrato ieri i sindacati, liincontreremo ancora domani, stiamo guardando ad alcuni elementifinali, ma - ha concluso Poletti - la sostanza deiprovvedimenti e' gia' definita". (AGI).