Confindustria: rilancio a Mosca, sinergie locali e occhio a giovani

(AGI) - Mosca  - Sara' presentata mercoledi', con unevento all'hotel Mercure di Mosca, la nuova ConfindustriaRussia rilanciata dopo lo scioglimento, deciso  

(AGI) - Mosca, 29 giu. - Sara' presentata mercoledi', con unevento all'hotel Mercure di Mosca, la nuova ConfindustriaRussia rilanciata dopo lo scioglimento, deciso da Vialedell'Astronomia l'anno scorso, a causa di un conflitto aivertici e la fuoriuscita di una parte del business italiano,tornato a riunirsi sotto la sigla della vecchia associazioneGim Unimpresa. Come dichiara il titolo dell'evento stesso "Ilfuturo delle imprese riparte da qui", l'associazione mira adiventare interlocutore fondamentale per il business italianonella Federazione, auspicando di trovare nelle istituzioni lavolonta' di "formare una cabina di regia locale, con unmaggiore coordinamento con ambasciata, Ice, Sace e Camere dicommercio", ha anticipato ad AGI il presidente di ConfindustriaRussia Ernesto Ferlenghi. Gli iscritti alla nuova realta' sono un centinaio traimprese russe e italiane come Eni, Salini Impregilo, Cremonini,Tecnimont, Pizzarotti, Bonatti, Siad, Unicredit, Ferrero e notistudi legali, da Pavia e Ansaldo a Carnelutti, e societa' diservizi come IC Partners e G Group, ha fatto sapere Ferlenghi,sottolineando che nella rinnovata strategia vi sara' ancheun'attenzione particolare ai giovani: "Abbiamo gia' siglatoaccordi con quattro universita' italiane, i cui neolaureatifaranno stage presso di noi, in vista di un inserimento nelmondo del lavoro di aziende italiane o russe sul territorio". Durante l'evento - dove sono attesi il direttore dell'Icedi Mosca, Pier Paolo Celeste, rappresentanti dell'ambasciataitaliana a Mosca, dei ministeri dello Sviluppo economico edell'Industria russi, come pure delle maggiori associazionid'impresa della Federazione - verranno presentate le task forcecostituite da Confindustria Russia per affrontare in modomirato singoli settori, tra cui costruzioni e ingegneria,oil&gas equipment, food e agricoltura e moda. Con l'occasione, Ferlenghi ha voluto inviare un appelloalle istituzioni italiane, affinche' il rilancio del dialogotra Italia e Russia - fortemente sostenuto da Roma, nonostanteil clima di tensione nei rapporti tra Mosca e l'Ue - vengatradotto in una concreta strategia a lungo termine per ilnostro business. "Ben vengano le visite di alti rappresentantidel nostro governo - ha dichiarato - ma per i partner russi e'evidente la contraddizione di venire a fare una testimonianzadi dialogo e il giorno dopo votare l'estensione dellesanzioni". A detta del presidente di Confindustria Russia,"ormai fiere e incontri B2B non bastano per lavorare in questomercato, serve a livello locale una regia, un maggiorecoordinamento tra imprese, istituzioni, banche e societa' chesi occupano di sostenere il business italiano all'estero". "Solo per fare un esempio, Confindustria Russia non e'stata mai invitata a rappresentare la visione dei suoi soci innessuna delle ultime visite ufficiali a Mosca: da quella delpresidente del Consiglio Matteo Renzi, alle due successive delministro degli Esteri Paolo Gentiloni e l'ultima del ministrodello Sviluppo economico Federica Guidi", ha denunciato ilmanager, portando come esempio positivo quello della Germaniacon le sue 2000 joint-venture russo-tedesche sul territorio euna "reale capacita' di fare sistema". (AGI).

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it