Confindustria: pil -0,4% nel 2014 e +0,5% nel 2015, occupazione in calo

(AGI) - Roma, 16 set. - L'Italia non e' uscita dalla recessionee il recupero arrivera' solo nel 2015. E' quanto prevede ilCentro Studi

Confindustria: pil -0,4% nel 2014 e +0,5% nel 2015, occupazione in calo
(AGI) - Roma, 16 set. - L'Italia non e' uscita dalla recessionee il recupero arrivera' solo nel 2015. E' quanto prevede ilCentro Studi Confindustria nello "Scenario economico" disettembre, secondo cui il Pil calera' quest'anno dello 0,4% percrescere dello 0,5% nel 2015. Riviste al ribasso, quindi lestime di giugno, quando il Csc aveva previsto +0,2% nel 2014 e+1% nel 2015. Secondo il Centro Studi di Confindustria, ilrecupero del 2015 sara' sostenuto da diversi fattori:"l'accelerazione del commercio internazionale, l'impattopositivo derivante dall'Expo 2015, il tasso di cambio piu'favorevole, la persistenza dell'ampio output gap,l'allentamento del credit crunch, la riduzione del costo deldenaro, l'effetto ritardato di alcuni provvedimenti governativie l'allentamento delle tensioni geopolitiche, soprattutto traRussia e Ucraina". Il Csc spiega di essere stato costretto arivedere al ribasso il dato del Pil a seguito dell'inaspettatocalo del secondo trimestre. "Inoltre, nelle nuove previsioni isuccessivi due trimestri del 2014 registreranno nuovi cali(-0,2% sia nel terzo sia nel quarto). Tale dinamica e'suggerita dal dato molto negativo della produzione industrialedi luglio (-1% su giugno; -0,9% l'acquisito per il terzotrimestre) e dal brusco ripiegamento in luglio e agosto degliindicatori congiunturali qualitativi". Secondo Confindustria,inltre, l'occupazione scendera' ancora quest'anno (-0,6%) erisalira' l'anno prossimo (+0,2%). Il tasso di disoccupazionerimane stabile ai livelli gia' raggiunti all'inizio del 2014(12,5%). Nelle stime contenute nello Scenario Economico disettembre, le retribuzioni aumenteranno dell'1,1% nel 2014 edell'1% nel 2015. (AGI).