Confcommercio: vendite saldi estivi in leggero aumento +0,78%

(AGI) - Roma - Modesto miglioramento delle vendite deisaldi estivi. Secondo il monitoraggio di Federazione ModaItalia di Confcommercio si registra finora  [...]

Confcommercio: vendite saldi estivi in leggero aumento +0,78%

(AGI) - Roma, 18 lug. - Modesto miglioramento delle vendite deisaldi estivi. Secondo il monitoraggio di Federazione ModaItalia di Confcommercio si registra finora un aumento dello0,78% rispetto allo scorso anno: lo scontrino medio e' passatoda 92 euro a poco meno di 98 euro. In particolare, le venditesono state stabili a Roma, Napoli, Bologna, Genova, Cagliari ein lieve miglioramento a Milano (+4%), Bari (+2%), Venezia(+3%), Palermo (+5%), Torino (+1,5%). A maggio la spesa perabbigliamento e calzature e' risultata in calo dell'1,9% rispetto allo stesso mese dell'anno precedente. "Il bilancioin questo momento non e' definitivo ma e' evidente chel'effervescenza degli acquisti si e' raffreddata - dichiara ilPresidente di Federazione Moda Italia e Vice Presidente diConfcommercio, Renato Borgh - Cosi come, ad una prima analisi,il bonus degli 80 euro non ha avuto quell'effetto di stimolo aiconsumi che le imprese, soprattutto quelle del comparto dellamoda, si aspettavano. Le nostre rilevazioni denotano lemigliori performance dei centri e delle vie commerciali piu'importanti delle grandi citta', mentre segnali di difficolta'arrivano dalle periferie e dai centri minori. Grande attenzionee' prestata dai consumatori al Made in Italy ed alla qualita'dei prodotti, con una forte attenzione alla composizione deimateriali ed alle etichette dei capi. Come semprel'abbigliamento femminile e' piu' venduto di quello maschile.I prodotti maggiormente richiesti sono t-shirt, maglie dicotone, pantaloni, prodotti mare, accessori, borse epelletteria. Per gli acquisti piu' 'impegnativi' e per icapi-spalla, ossia abiti e completi, l'appuntamento sembrapurtroppo di nuovo rimandato".