Clima: settimana decisiva, Ban Ki-moon "Tempo sta scadendo"

(AGI) - Le Bourget- Il tempo sta scadendo e il mondo sta andando ve...

(AGI) - Le Bourget, 7 dic. - Il tempo sta scadendo e il mondo sta andando verso la "catastrofe climatica". Lo ha affermato il segretario generale dell'Onu, Ban Ki-Moon, aprendo la seconda settimana della Conferenza mondiale di Le Bourget dove proseguono i negoziati tra 195 paesi per raggiungere un accordo globale per frenare il surriscaldamento del pianeta. Formalmente restano solo cinque giorni per arrivare a un'intesa che possa permettere di impedire un riscaldamento superi ai 2 gradi centigradi del globo. Qualche segnale di ottimismo e' arrivato stamane dal consigliere del presidente francese Francois Hollande, l'ecologista Nicolas Hulot secondo cui "'e' una spirale positiva. Non e' successo ancora nulla ma la soluzione migliore e' ancora possibile". Di fatto pero', come ha sottolineato il commissario Ue per il Clima Miguel Arias Canete, "tutte le questioni piu' spinose sono ancora sul tavolo e non sono state risolte". Il nodo principale quello dei paesi del Sud del mondo che non vogliono impegnarsi in una transizione energetica che, secondo loro, li renderebbe vittime della situazione e che vogliono garanzie sui 100 miliardi di dollari di aiuti l'anno fino al 2020. Tra questi soprattutto l'India che reclama il sostegno finanziario nonche' le tecnologie necessarie a sviluppare le rinnovabili. Stamane il ministro dell'Ambiente italiano, Gian Luca Galletti ha mostrato un erto ottimismo affermando che in settimana "si attendono passi risolutivi per arrivare a un accordo che sia il piu' virtuoso possibili". (AGI)