Cina: manifatturiero ancora in calo, giu' indice Pmi a settembre

(AGI) - Pechino, 1 ott. - Il settore manifatturiero in Cinasegna il minimo degli ultimi sei anni e mezzo secondo il datopubblicato oggi da Caixin. L'indice Pmi (Purchasing Managers'Index) e' ai minimi da marzo 2009, a quota 47,2, poco al disotto del dato di agosto, a quota 47,3. In lieve espansione,invece, il settore dei servizi, che il mese scorso ha toccatoquota 50,5: il dato segna il livello piu' basso da luglio 2014,e un'ulteriore contrazione rispetto al valore di agosto, quandoaveva raggiunto quota 51,5. Entrambi i dati segnano unacontrazione dei rispettivi settori

(AGI) - Pechino, 1 ott. - Il settore manifatturiero in Cinasegna il minimo degli ultimi sei anni e mezzo secondo il datopubblicato oggi da Caixin. L'indice Pmi (Purchasing Managers'Index) e' ai minimi da marzo 2009, a quota 47,2, poco al disotto del dato di agosto, a quota 47,3. In lieve espansione,invece, il settore dei servizi, che il mese scorso ha toccatoquota 50,5: il dato segna il livello piu' basso da luglio 2014,e un'ulteriore contrazione rispetto al valore di agosto, quandoaveva raggiunto quota 51,5. Entrambi i dati segnano unacontrazione dei rispettivi settori al di sotto di quota 50 eun'espansione al di sopra di questa soglia. Il difficilemomento del settore manifatturiero cinese e' evidenziato anchedai dati ufficiali. A settembre, il Pmi calcolato dall'Ufficio Nazionale diStatistica cinese ha toccato quota 49,8, per il secondo meseconsecutivo in contrazione, anche se lievemente al di sopra delvalore di agosto, a quota 49,7. La disparita' tra i due dati -quello ufficiale e quello calcolato da Caixin - e' dato dalledifferenti modalita' di calcolo, che nelle stime ufficialitengono maggiormente in considerazione l'apporto al dato finaledelle imprese statali. In espansione, invece, il settore deiservizi, a quota 53,4 per settembre. I dati pubblicati oggi hanno aumentato le perplessita'degli analisti per il rallentamento dell'economia cinese: il 19ottobre prossimo e' attesa la pubblicazione del tasso dicrescita del terzo trimestre e, secondo le attese, il valorefinale sara' al di sotto del 7% di espansione dei primi seimesi dell'anno, mettendo a rischio il raggiungimentodell'obiettivo di crescita al 7% per il 2015 fissato dalgoverno nel marzo scorso. (AGI).