Il primo centro commerciale italiano sorvegliato dai droni

“Il Centro” di Arese (poco distante da Milano) è il primo ad aver ottenuto dall'Enac (l'Ente nazionale per l'aviazione civile) l'autorizzazione per l'utilizzo dei velivoli in aree aperte al pubblico

Il primo centro commerciale italiano sorvegliato dai droni

Nei centri commerciali italiani arrivano i droni. Non in vendita (quelli ci sono da tempo) ma per sorvegliare clienti e negozi. “Il Centro” di Arese (poco distante da Milano) è il primo ad aver ottenuto dall'Enac (l'Ente nazionale per l'aviazione civile) l'autorizzazione per l'utilizzo dei velivoli in aree aperte al pubblico. Tanto pubblico: Il Centro viene visitato ogni anno da 14 milioni di persone.

Come funzionano i droni

Saranno utilizzati droni Titan, progettati dall'italiana Italdron. Si occuperanno della sorveglianza del mall e dell’area che lo circonda, su una superficie complessiva di 2 milioni di metri quadrati. I droni non sostituiranno ma si integreranno con i sistemi già esistenti e baderanno soprattutto ai 10.000 posti auto, ai tetti e ai passaggi di servizio. Per ora, quindi, non siamo ancora la punto di veder passare un oggetto volante mentre siamo al banco del pesce.

Titan ha un'autonomia di 40 minuti. Possiede un sistema in grado di riconoscere soggetti e targhe di veicoli fino a 600 metri di distanza e integra tecnologia a infrarossi, che permette di sorvegliare anche al buio. Il loro volo sarà programmato e automatizzato, in modo da garantire una sorveglianza 24 ore su 24. Le operazioni saranno comunque supervisionate e controllate dal personale di vigilanza, formatosi all'Italdron Academy certificata da Enac.  



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it.