Camusso, Landini esca da ambiguita'. Replica, Cgil si attivi

(AGI) - Roma, 17 mar. - "Pensiamo che bisogna cancellarequalsiasi ambiguita': e' necessario che Landini dica quello chepensa tutta la Cgil e cioe' che noi non diventiamo ne' isostituti ne' i costruttori di nuovi movimenti politici". E'quanto ha affermato il segretario generale della Cgil, SusannaCamusso, in merito alle polemiche di questi giorni dopo illancio da parte del segretario della Fiom del Movimento di'Coalizione sociale'". "Vedremo - ha proseguito Camusso - se c'e' una rispostapositiva, allo stato ancora non la abbiamo". E' necessariocancellare qualsiasi ambiguita' e chiarire "che il sindacato hauna

(AGI) - Roma, 17 mar. - "Pensiamo che bisogna cancellarequalsiasi ambiguita': e' necessario che Landini dica quello chepensa tutta la Cgil e cioe' che noi non diventiamo ne' isostituti ne' i costruttori di nuovi movimenti politici". E'quanto ha affermato il segretario generale della Cgil, SusannaCamusso, in merito alle polemiche di questi giorni dopo illancio da parte del segretario della Fiom del Movimento di'Coalizione sociale'". "Vedremo - ha proseguito Camusso - se c'e' una rispostapositiva, allo stato ancora non la abbiamo". E' necessariocancellare qualsiasi ambiguita' e chiarire "che il sindacato hauna sua soggettivita' politica e una sua fortissima autonomia".Riguardo alle ipotesi circolate che Landini voglia scalare ilsindacato, Camusso ha risposto: "io non sono per vivere didietrologia e di complotti, penso che ci sia un dibattitopolitico aperto e che la scorciatoia del movimento non siacoerente al bisogno del sindacato che ha il Paese". Il bisogno di politica del segretario generale della Fiom"non puo' stravolgere la natura della Cgil: se il segretariodella Fiom dice che non ha intenzione di costruire un movimentopolitico, rinnoviamo la richiesta di fare una nota congiuntache ponga fine a questo dibattito che si e' creato", hasottolineato CamussoLANDINI: MIA BATTAGLIA ALLA LUCE DEL SOLE, NO INTERESSEPERSONALE - "In Italia c'e' questa malattia per cui si pensache se uno fa una mossa sia per interesse personale, io non honessun interesse personale", ha detto il leader della Fiom,Maurizio Landini, al termine dell'incontro con il segretariodella Cgil, Susanna Camusso, rispondendo ai cronisti che glichiedevano se avesse l'ambizione di scalare il vertice dellaCgil prendendo il posto della stessa Camusso. "Fra tre annifaro' quello che la Cgil mi dira' di fare, non sono un ragazzomolto ambizioso", ha aggiunto Landini rispondendo a chi glichiedeva se avesse intenzione di candidarsi al prossimocongresso della Cgil che si terra' nel 2018. "Pensiamo che sarebbe utile che la Cgil, insieme alla Fiom,si attivasse per costruire una coalizione sociale a partiredall'interesse e dalla disponibilita' espressa da tutti ipartecipanti a una prima discussione sviluppatasi lo scorsosabato 14 marzo", sostiene il leader della Fiom. (AGI) .