Camusso boccia proposta Renzi: no a scambio art. 18-precariato

(AGI) - Roma, 29 set. - Il segretario generale della Cgil,Susanna Camusso, boccia la proposta del premier Matteo Renzi diun'abolizione dell'articolo 18 dello Statuto dei lavoratori afronte di una eliminazione dei contratti di lavoro precari."Renzi non sa - ha detto Camusso entrando nella sede della Cisldove e' in programma una riunione con le altre sigle sindacali- che i co.co.co come modello contrattuale non esiste piu',vale solo per i pensionati. E' stato sostituito da altre formecome i voucher e i contratti a progetto. Si puo' farepropaganda o un ragionamento serio". Secondo Camusso,

(AGI) - Roma, 29 set. - Il segretario generale della Cgil,Susanna Camusso, boccia la proposta del premier Matteo Renzi diun'abolizione dell'articolo 18 dello Statuto dei lavoratori afronte di una eliminazione dei contratti di lavoro precari."Renzi non sa - ha detto Camusso entrando nella sede della Cisldove e' in programma una riunione con le altre sigle sindacali- che i co.co.co come modello contrattuale non esiste piu',vale solo per i pensionati. E' stato sostituito da altre formecome i voucher e i contratti a progetto. Si puo' farepropaganda o un ragionamento serio". Secondo Camusso, "non mipare che ci sia ne' nella legge delega ne' nelle parole diRenzi l'intenzione vera di ridurre il precariato". Poi Camussoha aggiunto: "Siamo pronti a un'estensione" dell'applicazionedell'articolo 18 anche ai sindacati. "Come tutti i partitipolitici, la Chiesa e tutte le organizzazioni di tendenza anchenel sindacato non si applica l'articolo 18", ha spiegato ilsegretario Cgil. E ancora. "Ieri sera Renzi per la prima voltanella storia di questo Paese ha detto che il punto e' lagaranzia alle imprese della liberta' di licenziare. Mi sembra -ha osservato Camusso - che oggi su questo bisognaconcentrarsi". Duro anche il segretario della Uil, LuigiAngeletti. Interpellato su quanto dichiarato ieri da Renzi,secondo cui nelle organizzazioni sindacali non si applical'articolo 18, Angeletti ha affermato: "Noi siamoorganizzazioni di tendenza. Renzi non conosce nemmeno laCostituzione". Secondo Angeletti abolire l'articolo 18 non hasenso. "E' comprensibile a tutti che ci siano lavoratori contutele e altri con zero tutele. Facciamo in modo che, senzatogliere niente a nessuno, proteggiamo un po' di piu' chi nonha tutele". (AGI).