Borse europee aprono tutte negative

(AGI) - Roma, 24 mar. - Le borse europee aprono negative sullascia dell'andamento poco ispirato delle piazze asiatiche. Pesail calo ai minimi da 11 mesi dell'indice Pmi sul manifatturierocinese. Il Dax di Francoforte perde lo 0,65% a 11.819 punti, l'Ftse100 di Londra arretra dello 0,24% a 7.021 punti, il Cac 40 diParigi scende dello 0,39% a 5.035 punti, l'Ftse Mib di Milanosegna -0,15% a 23.022 punti. Borsa Tokyo: cede lo 0,21% su prese di beneficio Chiusura inlieve ribasso per la Borsa di Tokyo, dove ci sono state presedi beneficio dopo il guadagno

(AGI) - Roma, 24 mar. - Le borse europee aprono negative sullascia dell'andamento poco ispirato delle piazze asiatiche. Pesail calo ai minimi da 11 mesi dell'indice Pmi sul manifatturierocinese. Il Dax di Francoforte perde lo 0,65% a 11.819 punti, l'Ftse100 di Londra arretra dello 0,24% a 7.021 punti, il Cac 40 diParigi scende dello 0,39% a 5.035 punti, l'Ftse Mib di Milanosegna -0,15% a 23.022 punti. Borsa Tokyo: cede lo 0,21% su prese di beneficio Chiusura inlieve ribasso per la Borsa di Tokyo, dove ci sono state presedi beneficio dopo il guadagno del 5% in questo mese e del 13%da inizio anno. Sulla scia di Wall Street, l'indice Nikkei haceduto lo 0,21% attestandosi a quota 19.713,45. L'indice Topixha perso lo 0,29% arrivando a 1.587,59.Titoli Stato: spread Btp/Bund apre a 111 punti Lo spread traBtp decennali e omologhi tedeschi apre in leggero allargamentoa 111 punti. Il rendimento e' all'1,33%. Il differenzialeBonos/Bund segna 107 punti per un tasso dell'1,29%.Euro: apre in lieve calo sopra 1,09 dollari L'euro apre inleggero calo a 1,0939 dollari e 130,87 yen. La moneta comunetira il fiato dopo l'impennata di ieri, legata ai segnali didistensione giunti dall'incontro tra il cancelliere tedesco,Angela Merkel, e il primo ministro ellenico, Alexis Tsipras.Poco mosso il cambio dollaro/yen a quota 119,59.Petrolio: prezzi in calo sui mercati asiatici Le quotazioni delpetrolio si presentano in ribasso sui mercati asiatici sullascia dei dati sulla produzione di greggio saudita, che afebbraio ha sfiorato i massimi storici e, con 10 milioni dibarili al giorno, ha superato notevolmente la quota dichiarataall'Opec. Pesa inoltre la contrazione dell'indice Pmi sulmanifatturiero cinese. Il light crude Wti cede 57 cent a 46,88 dollari al barile,il Brent di Londra perde 42 cent a 55,50 dollari al barile.(AGI).