Borse europee: aprono tutte in rosso

(AGI) - Roma - Le borse europee aprono in calo sullascia dell'andamento negativo delle piazze asiatiche. Pesanoquindi i timori di un  [...]

(AGI) - Roma, 22 set. - Le borse europee aprono in calo sullascia dell'andamento negativo delle piazze asiatiche. Pesanoquindi i timori di un rallentamento della Cina e l'allarmecrescita lanciato dal G20 finanziario di Cairns, che hapromesso fondi per gli investimenti e l'occupazione ma hasottolineato i rischi globali comportati da un'Eurozona avviataverso la deflazione. Il Dax di Francoforte perde lo 0,38% a 9.762,19 punti,l'Ftse Mib di Milano arretra dello 0,62% a 20.843,90 punti, ilCac 40 di Parigi cede lo 0,3% a 4.447,80 punti, l'Ftse 100 diLondra scende dello 0,52% a 6.802,01 punti, l'Ibex di Madridsegna -0,43% a 10.953,5 punti.Borsa Tokyo: chiude negativa, Nikkei -0,71% La borsa di Tokyochiude negativa a causa del moderato recupero dello yen sulmercato dei cambi e del pessimismo con il quale gli investitoriattendono la lettura dell'indice Pmi cinese, prevista perdomani. L'indice Nikkei cede lo 0,71% a 16.205,90 punti, ilTopix sull'intero listino perde lo 0,07% a 1.330,92 punti.Titoli Stato: spread Btp/Bund arretra a 133 punti in apertura Lo spread tra Btp decennali e omologhi tedeschi ripiega a 133punti nei primi scambi. Il rendimento e' al 2,35%. Ildifferenziale Bonos/Bund segna 117 punti per un tasso del2,19%.Euro: apre in lieve recupero sotto 1,29 dollari L'euro apre inlieve recupero a 1,2857 dollari e 140,01 yen dopo aver toccatoun minimo da 14 mesi sul biglietto verde a quota 1,2826dollari. La valuta Usa cede qualche punto anche sulla divisanipponica a 108,89 yen dopo aver raggiunto un picco da sei annia 109,46 yen. Il G20 finanziario non sembra aver avuto unimpatto particolare sui mercati valutari, pur avendosottolineato i rischi di una fase di deflazione nell'area euro.Resta la tendenza favorevole al dollaro, per via delleprevisioni di un rialzo dei tassi in Usa intorno alla meta' del2015.Petrolio: prezzi in calo sui mercati asiatici Le quotazionipetrolifere continuano ad arretrare sui mercati asiatici.Pesano il rafforzamento del dollaro sul mercato dei cambi e lescettiche previsioni per l'indice Pmi cinese, diffuso domani,con gli investitori che temono una performance sotto le attesedel maggior consumatore di energia mondiale. Le aspettative diuna domanda debole spingono il light crude Wti in calo di 40cent a 92,01 dollari al barile. Il Brent di Londra perde 48cent a 97,91 dollari al barile. (AGI).