Borsa: l'economia preoccupa, chiude settimana con +0,26%; su Eni e Fca

(AGI) - Milano  - Frenata dai segnali negativiprovenienti dagli indicatori macroeconomici, dal calo dellematerie prime, dagli effetti del caso Volkswagen, la  

(AGI) - Milano, 3 ott. - Frenata dai segnali negativiprovenienti dagli indicatori macroeconomici, dal calo dellematerie prime, dagli effetti del caso Volkswagen, la Borsariesce comunque a condurre in porto senza perdite una settimanainiziata malissimo, con un piccolo crollo dell'indice lunedi'.Il bilancio finale vede invece il Ftse Mib realizzare un lieveguadagno dello 0,26% 21.395 punti, mentre l'All Share e' insostanziale parita'. Scambi nella media, poco sotto i 3miliardi di controvalore medio giornaliero. Il quadrocongiunturale complica come detto il cammino di Piazza Affari edgli altri mercati: in Cina i profitti delle imprese scendonoad agosto, e a settembre il Pmi manifatturiero segna il minimodal 2009. Negli Usa l'occupazione sale meno delle attese, inEuropa l'inflazione diminuisce facendo intravedere ancora lospettro della deflazione. Unico segnale positivo l'aumentodella fiducia dei consumatori. Il listino e' stato sostenutodai titoli dell'energia, da Fca e da altri spunti isolati. Fiat Chrysler chiude con un +3,75%, frutto degli ottimidati di vendita nel mese di settembre, sia in Italia sia negliUsa dove il gruppo fa registrare una forte crescita. Glioperatori inoltre scaldano i motori in vista del collocamentodei titoli Ferrari atteso a meta' mese; senza effetti invece lanotizia che i lavoratori Usa hanno bocciato il nuovo contrattosiglato dal sindacato Uaw. Nel gruppo su Exor con un +1,96%. Nell'energia Eni sale del 2,43% nonostante la fase distanca del greggio, il cui prezzo rimane sotto i 50 dollari,spinta da notizie positive sul fronte della produzione. Suanche Enel (+0,91%), Snam (+1,52%), Terna (+1,45%). Tenarissegna +2,76% dopo un incontro con gli analisti, Saipem +2,17%.A2A +3,18% mentre discute per l'aggregazione con Linea Group. Altri rialzi per Yoox (+3,24%) che lunedi' si presenta inBorsa avendo incorporato Net-a-porter, Mediolanum e Stm. Tra ebanche ferma Unicredit, Intesa +0,58%, Monte Paschi +2,76%.Giu' Banco Popolare (-5,99%), Banca Carige -3,04%. Male Telecom(-7,23%) per cui sono circolate voci di un aumento della quotaVivendi fino al 19% del capitale. Nel lusso scendono Tod's(-7,46%) e Moncler (-4,32%). (AGI).