Borsa: chiude positiva con Europa, +1,05%, bene auto e banche

Borsa: chiude positiva con Europa, +1,05%, bene auto e banche

Chiusura positiva per la Borsa, in sintonia con gli altri mercati europei, rivitalizzati anche da un certo ottimismo circa la soluzione della guerra commerciale con gli Usa sui dazi auto. L'indice Ftse Mib segna un progresso dell'1,05% a 21.914 punti, All Share sul +1,04%. Piazza Affari riparte anche grazie al buon andamento di Fca (+5,80%) dovuto sia a un report favorevole di Jefferies sia alla ripresa del settore, dopo le indiscrezioni su un possibile accordo tra Usa e Ue sul tema dazi; nel pomeriggio e' intervenuta la cancelliera Merkel che si e' detta favorevole ad abbassare i dazi europei. In rialzo anche Ferrari (+1,49%), la controllante Exor (+1,95%), Brembo e Pirelli.
    Salgono inoltre i titoli bancari, con Mediobanca +1,30%, Intesa +1,32%, Ubi +0,90%, Banco Bpm +2,03%. Tra i finanziari Generali +2,28% dopo la vendita di Generali Leben in Germania. Tra le altre blue chip su Stm (+2,99%), nell'energia bene Enel (+1,04%), Italgas sul +1,46%. Negativo il lusso con Ferragamo -2,11% dopo un report di Jp Morgan che ne abbassa giudizio e target price, Moncler -1,64%.
    Continua a volare la Juventus (+11,19%) sulla scia delle attese per l'acquisto del fuoriclasse Cristiano Ronaldo. 
Lo spread tra Btp e Bund tedeschi chiude in rialzo a 241,5 punti. Il tasso del differenziale si attesta al 2,717%. Lo
 A Parigi l'indice Cac guadagna lo 0,86% a 5.366,32 punti. A Londra, l'indice Ftse 100 avanza dello 0,40% a 7.603,22 punti. La migliore è Francoforte dove l'indice Dax sale dell'1,19% a 12.464,29 punti. 



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it